Delta Cryogenic Second Stage

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Delta Cryogenic Second Stage
Second stage of a Delta IV Medium rocket.jpg
Un DCSS di 4 metri di un Delta IV Medium
Informazioni
ProduttoreBoeing IDS

United Launch Alliance

Nazione di origineStati Uniti Stati Uniti
Dimensioni
Altezza8,8 m (Delta III)

12,2 m (Delta IV con Ø 4 m)
13,7 m (Delta IV con Ø 5 m)

Diametro4 m (Delta III)

4 m (Delta IV con Ø 4 m)
5 m (Delta IV con Ø 5 m)

MassaA secco: 2480 kg (Delta III)

2850 kg (Delta IV con Ø 4 m)
3490 kg
Pieno: 19300 kg (Delta III)
24170 kg (Delta IV con Ø 4 m)
30710 kg (Delta IV con Ø 5 m)

Cronologia dei lanci
StatoAttivo
Lanci totali21
Successi18
Fallimenti2 (Delta III)
Fallimenti parziali1 (Delta III, per via del primo stadio)
2º stadio (Delta III) – Delta Cryogenic Second Stage
Propulsori1 RL10B-2
Spinta110,1 kN (24800 lbf)
Impulso specifico462 s
Tempo di accensione700 s
PropellenteLH2/LOX
2º stadio (Delta IV da 4 m) – Delta Cryogenic Second Stage
Propulsori1 RL10B-2
Spinta110,1 kN (24800 lbf)
Impulso specifico462 s
Tempo di accensione850 s
PropellenteLH2/LOX
2º stadio (Delta IV da 5 m) – Delta Cryogenic Second Stage
Propulsori1 RL10B-2
Spinta110,1 kN (24800 lbf)
Impulso specifico462 s
Tempo di accensione1125 s
PropellenteLH2/LOX

Il Delta Cryogenic Second Stage (DCSS) è una famiglia di stadi a razzo criogenici usata sui veicoli di lancio Delta III e Delta IV e il cui utilizzo è previsto anche a bordo del Block 1 dello Space Launch System. Lo stadio consiste in un serbatoio cilindrico dell'idrogeno liquido strutturalmente separato da un serbatoio sferico dell'ossigeno liquido. Il cilindro del LH2 trasporta i carichi utili in ogni lancio, mentre il motore e il serbatoio LOX sono sospesi nell'interstadio del razzo. Lo stadio è alimentato da un singolo motore Pratt & Whitney RL10-B-2[1] fornito di un ugello al carbonio espandibile fornendo un elevato impulso specifico.[2]

Delta III[modifica | modifica wikitesto]

La prima variante del DCSS volata era a bordo del Delta III eseguendo 2 di 3 voli. Un esempio mai volato è esposto all'esterno del Discovery Cube Orange County.

Delta IV[modifica | modifica wikitesto]

Sul Delta IV volano 2 varianti. Per adattare il primo al secondo stadio vengono utilizzati interstadi diversi.[2] Nel Delta IV Medium viene utilizzato un interstadio a tronco di cono che va da 5 a 4 metri di diametro per la variante dello stadio da 4 metri, mentre con il DCSS da 5 metri di diametro viene usato un interstadio cilindrico.[2]

ICPS[modifica | modifica wikitesto]

L'Interim Cryogenic Propulsion Stage (ICPS), un DCSS modificato, verrà usato a bordo del volo di debutto dello Space Launch System,[3] Exploration Mission 1 (EM-1), previsto nel gennaio 2019.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Robert A. Braeunig, Space Launchers—Delta, su Rocket and Space Technology, 2 novembre 2009.
  2. ^ a b c Delta IV Payload Planners Guide (PDF), United Launch Alliance, settembre 2007 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  3. ^ Chris Bergin, SLS trades lean towards opening with four RS-25s on the core stage, NASASpaceflight.com, 4 ottobre 2011.
  4. ^ Evolving plans: No human rating for ICPS for SLS EM-1 mission, NASASpaceflight.com, 28 aprile 2014.
Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica