Delta-valerolattone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Delta-valerolattone
Delta-valerolactone.png
Delta-Valerolactone 3D ball.png
Nome IUPAC
2-ossanone
Nomi alternativi
Tetraidropiran-2-one
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C5H8O2
Massa molecolare (u) 100,11582
Aspetto liquido brunastro
Numero CAS 542-28-9
Numero EINECS 208-807-1
PubChem 10953
SMILES C1CCOC(=O)C1
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,079 a 25 °C
Indice di rifrazione 1,458
Coefficiente di ripartizione 1-ottanolo/acqua −0,35
Temperatura di fusione −12,5 °C
Temperatura di ebollizione 219 °C
Indicazioni di sicurezza
Punto di fiamma 112 °C
Simboli di rischio chimico
corrosivo
pericolo
Frasi H 318
Consigli P 280 - 305+351+338 [1]

Il δ-valerolattone è un composto organico appartenente alla famiglia dei lattoni, derivato dalla condensazione ciclica dell'acido 5-idrossipentanoico. Liquido a temperatura ambiente, trova impiego a livello industriale come intermedio di reazione[2].

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Il δ-valerolattone è ottenuto per ciclizzazione spontanea dell'acido 5-idrossipentanoico in ambiente acquoso, dove il gruppo acido -COOH ed il gruppo ossidrilico -OH condensano formando l'estere lattonico:

HOCH2CH2CH2CH2COOHC5H8O2 + H2O

Reattività[modifica | modifica wikitesto]

Il δ-valerolattone, similmente al γ-butirrolattone, è un composto relativamente stabile, privo delle forti tensioni d’anello tipiche dei lattoni ciclici con meno di 4 atomi di carbonio o più di 5. In acqua il legame estereo idrolizza portando alla formazione dell'idrossiacido corrispondente:

C5H8O2 + H2O ⇄ HOCH2CH2CH2CH2COOH

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ δ-valerolattone - scheda di dati di sicurezza (PDF), su Sigma-Aldrich. URL consultato il 5 agosto 2015.
  2. ^ (EN) Delta-Valerolactone, su PubChem, National Library of Medicine. URL consultato il 5 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia