DeathSpank

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
DeathSpank
videogioco
PiattaformaPlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows
Data di pubblicazionePlaystation 3:
13 luglio 2010

Xbox 360:
14 luglio 2010

Microsoft Windows:
26 ottobre 2010
GenereAction RPG
OrigineCanada
SviluppoHothead Games
PubblicazioneElectronic Arts
Modalità di giocoGiocatore singolo, Co-Op
Periferiche di inputSixaxis o
DualShock 3, Gamepad e Controller Wireless
SupportoDownload
Distribuzione digitalePlayStation Network, Xbox Live, Steam
Requisiti di sistemaOS: Windows XP/Vista/Windows 7

Processore: Intel Pentium 4 (o equivalente con supporto SSE2) a 1.7 GHz o superiore

Memoria: 1 GB di RAM, 1.5 GB (Vista e Windows 7)

Spazio Hard Disk: almeno 2 GB di spazio libero

Scheda Video: ATI Radeon X1900 GT 256MB o Nvidia GeForce 6800 Ultra 256MB

DirectX®: DirectX9 Jun 2010

DeathSpank è un videogioco di Ron Gilbert, la cui creazione ha avuto inizio nel 2004. Nel 9 gennaio 2008 è stato annunciato che il gioco sarà prodotto dalla Hothead Games.[1] Il gioco è stato descritto come un ibrido tra Monkey Island e Diablo, e sarà messo in commercio ad episodi,[2] il primo dei quali sarà intitolato "Orphans of Justice (Orfani della Giustizia). Non è ancora stata stabilita una data d'uscita, ma su uno screenshot pubblicato è stato scritto "Coming Soonish" (Prossimamente)."[3]

Il 30 marzo 2009 è data notizia ufficiale di un cambio di rotta, infatti il gioco non sarà più nella forma episodica, ma verrà adattata la storia ad un racconto unico, che permetterà di visitare tutto il mondo senza caricamenti di sorta.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia narra delle peripezie di un "celebre" eroe chiamato DeathSpank, il quale parte alla ricerca di un poderoso artefatto chiamato per l'appunto "L'Artefatto".

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore controlla il protagonista DeathSpank, che dà il nome al titolo, e nei suoi panni potrà muoversi con una buona libertà su un'ampia mappa e dovrà combattere contro i mostri che incontrerà lungo il cammino[5]. Sconfiggendo quest'ultimi si guadagneranno dei punti esperienza che permetteranno di far salire di livello l'eroe ed ottenere armi e l'equipaggiamento aggiuntivo[5]. Nel corso dell'avventura bisognerà fare fronte anche ad alcuni enigmi da risolvere, i quali si riveleranno provvidenziali al proseguimento del gioco[5].

È inoltre presente una modalità cooperativa dove il secondo giocatore potrà controllare un altro personaggio chiamato Sparkles, il quale fungerà da aiutante di DeathSpank nella sua crociata, e che potrà supportarlo utilizzando la propria magia per curare il suo alleato e per sferrare incantesimi di vario tipo contro le proprie nemesi[5]. Il multigiocatore però è limitato al locale e non è disponibile online[5].

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Creato da Ron Gilbert e Clayton Kauzlaric, il personaggio principale di DeathSpank è nato nei fumetti in Flash del blog di Gilbert come parodia dei protagonisti dei classici sparatutto. All'inizio Gilbert provò a contattare diverse case di produzione, ma senza successo.[6] Durante lo sviluppo del videogioco di Penny Arcade, Gilbert contattò la Hothead Games, stipulando con loro un accordo per il videogioco di DeathSpank.[7]

Gli sviluppatori, Hothead Games, hanno messo in commercio il gioco oltre che per Microsoft Windows e Mac anche su PlayStation 3 e Xbox 360 tramite i rispettivi digital delivery.[8]

The Baconing[modifica | modifica wikitesto]

DeathSpank: The Baconing è il terzo capitolo della saga, già disponibile su Steam e sul Mac Apple Store.

Inoltre è possibile scaricarlo per Xbox 360 a 1200 Microsoft points.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La rivista Play Generation lo classificò come il settimo migliore titolo PSN del 2010[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Androvich, Mark, Hothead Games produce DeathSpank di Ron Gilbert, gamesindustry.biz, 9 gennaio 2008.
  2. ^ Allin, Jack, Ron Gilbert rilascerà DeathSpank, AdventureGamers, 9 gennaio 2008.
  3. ^ Faylor, Chris, Il veterano della LucasArts Ron Gilbert annuncia DeathSpank, si unisce a Hothead Games; arriva l'Apocalisse, Shacknews, 9 gennaio 2008.
  4. ^ Gilbert, Ron, Deathspank non sarà più episodico, su grumpygamer.com, 2009-30-03 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2009).
  5. ^ a b c d e DeathSpank, in Play Generation (Edizioni Master), nº 69, agosto 2011, p. 79, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  6. ^ Hothead Games produrrà DeathSpank di Ron Gilbert, Hothead Games, 9 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2008).
  7. ^ Gilbert, Ron, Ron Gilbert annuncia DeathSpank, su grumpygamer.com, 9 gennaio 2008 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2008).
  8. ^ Annunciato Death Spank
  9. ^ Vota i migliori del 2010!, in Play Generation (Edizioni Master), nº 64, marzo 2011, p. 26, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]