Dean Reed

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dean Reed nel 1978

Dean Cyril Reed (Denver, 22 settembre 1938Zeuthen, 13 giugno 1986) è stato un attore e cantante statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziando la carriera artistica tenendo d'occhio la carriera di Elvis Presley quale suo modello, si trasferì in Sudamerica dove si affermò come cantante ed attore. In seguito, affascinato dagli ideali del socialismo, cominciò a sviluppare un certo interesse per i paesi dell'Est Europa.

Dapprima recitò in Italia negli stabilimenti romani di Cinecittà, lavorando al fianco di Yul Brynner nello spaghetti western Indio Black, sai che ti dico: Sei un gran figlio di....

Quindi si trasferì in Unione Sovietica (1966) e poi nella Repubblica Democratica Tedesca, dove si sposò e dove venne festeggiato come l'Elvis Rosso. Grazie alla sua musica occidentaleggiante, al suo messaggio socialista ed alla sua bella presenza, i governi comunisti ne apprezzarono la ottima collaborazione musicale e attoriale. Come attore interpretava fondamentalmente la figura di se stesso: veniva infatti proposto come statunitense profondamente idealista e deluso dal sistema capitalista.

Ciononostante Reed cominciò ad allontanarsi dagli ideali socialisti della DDR verso gli anni ottanta, infatti una collaborazione con la Stasi non diede risultati soddisfacenti e terminò con un congedo. In seguito, Reed si suicidò: il suo corpo venne ritrovato nel lago berlinese di Zeuthen; tesi successive, non ufficiali, ipotizzarono un coinvolgimento di servizi segreti stranieri nella sua morte. La giornalista Raggie Nadelson, nell'unica biografia del cantante, riconosce che queste ultime ipotesi non stanno in piedi e che anche la tesi del suicidio non è provata[1]

Discografia (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • The Search, Capitol Records, 1959
  • I Kissed a Queen, Capitol Records, 1959
  • He Besado A Una Reina, Capitol Chile, 1959
  • Our Summer Romance, Capitol Records, 1959
  • Nuestro Amor Veraniego, Capitol Chile, 1960
  • Don't Let Her Go, Capitol Records, 1960
  • I Forgot More Than You'll Ever Know, Imperial Records, 1961
  • Como Un Niño Soy, Odeon Chile, 1964
  • La Bamba, Odeon Argentina, 1965
  • Hippy Hippy Shake, Odeon Chile/Argentina, 1965
  • Simpatia, EMA 1966
  • Dean Reed, Melodija, 1969
  • Las Cosas Que Yo He Visto, Odeon Chile, 1971
  • Mississippi-Line, Melodija 1972
  • Wir sagen ja..., Amiga, 1972
  • Dean Reed a jeho svet, Supraphon, 1976
  • My Song For You, Supraphon, 1978
  • Rock 'n' Roll, Country & Romantic, Supraphon, 1980
  • Dean Reed Country, Supraphon, 1981
  • Dean Reed, Supraphon, 1986

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maurizio Serra, L'"Elvis Presley rosso" che tradì gli Usa per Mosca e finì affogato in un lago, Corriere della Sera Sette, 23 settembre 2016, n 38.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Sciotti, Enciclopedia del Festival della Canzone Napoletana 1952-1981, ed. Luca Torre, 2011.
  • Reggie Nadelson, Comrade Rockstar. The Search for Dean Reed, Chatto and Windus, London, 1991.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8180151 · ISNI (EN0000 0000 5533 1297 · LCCN (ENn86045606 · GND (DE118598929 · BNF (FRcb15821024w (data) · WorldCat Identities (ENn86-045606