Dead Silence

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo album dei Billy Talent, vedi Dead Silence (album).
Dead Silence
Dead Silence.png
La ventriloqua Mary Shaw (Judith Roberts) e il suo pupazzo Billy in una scena del film
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2007
Durata89 min
92 min (unrated cut)
Genereorrore
RegiaJames Wan
SoggettoJames Wan, Leigh Whannell
SceneggiaturaLeigh Whannell
ProduttoreMark Burg, Gregg Hoffman, Oren Koules
Casa di produzioneUniversal Pictures
FotografiaJohn R. Leonetti
MontaggioMichael Knue
MusicheCharlie Clouser
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Attenti a Mary Shaw dagli occhi pazzi! Non aveva figli, ma solo pupazzi! E se per caso nei vostri sogni appare, non dovete mai, mai gridare!»

(La filastrocca)

Dead Silence è un film del 2007 diretto da James Wan, con protagonisti Ryan Kwanten, Donnie Wahlberg e Amber Valletta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In una normale serata i coniugi Jamie e Lisa Ashen ricevono nella propria abitazione una misteriosa e inquietante marionetta da ventriloquo di nome Billy, in un pacco anonimo. Quando la sera stessa Jamie rientra in casa dopo essere uscito per prendere la cena, trova il corpo senza vita di Lisa con la lingua strappata e Billy sul pavimento, vicino al cadavere. Immediatamente sospettoso dello strano pupazzo, Jamie cerca subito indizi e scopre che questo apparteneva a Mary Shaw, una terrificante ventriloqua che viveva nella sua città natale, Ravens Fair.

Tornato nella sua cittadina natale Jamie va a trovare suo padre, che non vede da anni; nella sua lussuosa residenza, scopre che l'anziano uomo è costretto ad una sedia a rotelle ed è in compagnia della sua terza moglie, Ella. Suo padre ed Ella gli ricordano di una filastrocca che riguarda Mary Shaw, ricordata come un'assassina con l'abitudine di tagliare la lingua alle sue vittime ed alla quale è possibile sfuggire solo evitando di gridare. Dopo il funerale di Lisa, Jamie va a cercare la tomba di Mary Shaw, che scopre essere seppellita con i suoi pupazzi. Marion, moglie di Henry Walker (impresario di pompe funebri) ed in apparenza mentalmente invalida, lo avverte del pericolo delle marionette di Mary Shaw; così Jamie si rende conto di dover seppellire Billy, che invece trova dissotterrato. Lo fa, ma subito dopo ritrova il pupazzo nella sua stanza assieme all'agente Lipton, un detective che sospetta del giovane fin dall'inizio. Jamie, già infastidito dalla continua presenza del detective, gli racconta della filastrocca e di Mary Shaw, ma Lipton è scettico. La mattina dopo, approfittando della vicinanza della stanza dello stesso Motel, Jamie ruba il pupazzo al detective e lo porta a Walker.

Parlando con Henry, si scopre che nel suo testamento la ventriloqua aveva lasciato scritto che i pupazzi fossero sepolti insieme a lei e di trasformare il suo corpo in quello di un pupazzo da ventriloquo. Successivamente, Jamie va ad indagare nel vecchio teatro, completamente abbandonato ed in rovina e trova il camerino di Mary Shaw; trova inoltre un vecchio libro che riporta i dati per creare il pupazzo perfetto. Jamie ritorna dal padre e viene a sapere che molti anni prima un bimbo di nome Michael, che era un suo prozio, era misteriosamente scomparso e che Mary, ritenuta responsabile del fatto, era stata uccisa per vendetta dalla sua famiglia. Mary prima di morire era stata costretta ad urlare e poi le era stata tagliata la lingua. Successivamente però gli uomini coinvolti erano stati ritrovati, uno ad uno, morti con la lingua strappata e la stessa sorte era toccata alle mogli, ai figli e ai figli dei loro figli. Così suo padre dice a Jamie che Mary Shaw tornerà per uccidere anche loro e che era questo il motivo che lo aveva spinto ad allontanarlo da sé, cercando solo di proteggerlo.

Jamie decide quindi di affrontare Mary nelle rovine di quello che fu il suo teatro e ci va insieme a Lipton, ancora scettico. Qui i due rinvengono con sorpresa ed orrore il cadavere del bimbo scomparso, scoprendo che Mary, ossessionata dall'idea di costruire un pupazzo perfetto, l'aveva rapito per usare il suo corpo a tale fine. Mary si manifesta ed i due capiscono che essa vive ed uccide attraverso i suoi pupazzi. Quindi, dopo averli distrutti tutti ed aver dato fuoco al teatro, fuggono; nella fuga, il Detective Lipton perde però la vita. Jamie torna a casa del padre, deciso a distruggere l'ultimo pupazzo rimasto, cioè quello che aveva ucciso la moglie. L'uomo però scopre che Ella è in realtà l'incarnazione di Mary e che il corpo di suo padre, morto da anni, dopo essere stato trasformato in un pupazzo, era stato usato da Mary per ingannarlo. Jamie quindi, sopraffatto, grida per l'orrore e viene ucciso da Mary.

Il film finisce mostrando un libro con all'interno tutte le foto dei personaggi morti e trasformati in pupazzi, mentre si sente la famosa filastrocca. Alla fine la mano di Mary Shaw chiude il libro.

Citazioni e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando Jamie si ritrova di fronte alla teca contenente tutti i pupazzi della ventriloqua e si avvicina a un clown posto su una sedia a dondolo è possibile vedere in un angolo Billy, il pupazzo di Saw, film sempre diretto da James Wan.
  • Su YouTube è visibile un finale alternativo del film, nel quale dopo la scoperta di Jamie su Ella (dove c'è anche un flash-black in cui Ella è incinta e dopo una litigata viene buttata giù dalle scale dal marito, perdendo il suo bambino), la stessa Ella gli dà un colpo in testa e sviene. Una volta ripresosi si ritrova legato su un divano per scattare una foto insieme a lei, alla moglie e al padre morti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema