De Rica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
De Rica
StatoItalia Italia
Fondazione1963 a Piacenza
Fondata daLuigi Tononi
Sede principaleRivarolo del Re (CR), Strada Provinciale 32
GruppoConsorzio Casalasco del Pomodoro Soc. Agr. Coop
Settorealimentare
Prodotticonserve alimentari
Sito webwww.derica.it/

De Rica è un marchio italiano di conserve alimentari, prodotte dalla società cooperativa Consorzio Casalasco del Pomodoro con sede a Rivarolo del Re, in provincia di Cremona.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel 1963 contestualmente alla fondazione a Piacenza della Industria Conserve Alimentari De Rica S.p.A. da parte dell'industriale Luigi Tononi, che nel 1957 aveva rilevato uno stabilimento conserviero di Podenzano, in località San Polo, in provincia di Piacenza.[1] Nello stabilimento che occupava 200 mila m², di cui 80 mila coperti, e che nel corso degli anni sessanta-settanta occupa circa 700 addetti[1], vi si inscatolavano pomodori, legumi e ortaggi.

De Rica si impone fin da subito come una delle maggiori industrie conserviere italiane, e diviene famosa grazie agli investimenti in pubblicità, in particolare con lo spot del Carosello mandato in onda nel 1967 con protagonisti i personaggi animati di Gatto Silvestro e Titti.

Al 1972 l'azienda emiliana conta altri insediamenti produttivi, ed a quello di San Polo, si affiancano pure quelli di Larzano (Rivergaro), Monticelli d'Ongina, Valconasso (Pontenure) e Vigolzone nel Piacentino, e quello di Annicco, nel Cremonese, ed impiega complessivamente più di 1200 addetti[2]; in quello stesso anno avviene il passaggio di proprietà all'Alimont, divenuta successivamente Alivar.[3]

Nel 1986, la SME proprietaria di Alivar, decide di riordinare tutte le attività del settore alimentare, ed il marchio De Rica confluisce assieme a quelli Bertolli e Cirio in una nuova società denominata Cirio, Bertolli, De Rica-Società Generale delle Conserve Alimentari S.p.A. Nel 1993 a seguito delle dismissioni operate dall'IRI, che controlla la SME, la divisione conserve della Cirio–Bertolli-De Rica e i relativi marchi Cirio e De Rica, e con essi gli stabilimenti, vengono ceduti dapprima alla Fisvi di Saverio Carlo Lamirandola, e successivamente alla Sagrit, società costituita dalla stessa Fisvi S.p.A. e dal gruppo Cragnotti & Partners Capital Investment NV controllato dall'imprenditore romano Sergio Cragnotti, con quest'ultimo che nell'estate del 1994 diviene unico proprietario.[4]

De Rica segue le sorti della Cirio e delle altre società facenti capo a Cragnotti, che nel 2002 va incontro al crac economico-finanziario. Successivamente la proprietà del marchio passa ad altre aziende del settore conserviero, alla Conserve Italia, poi alla Generale Conserve di Genova (2013)[5], ed infine al Consorzio Casalasco del Pomodoro (2017).[6]

Generalità e dati[modifica | modifica wikitesto]

De Rica, assieme a Pomì, è il principale marchio della società cooperativa Consorzio Casalasco del Pomodoro. In passato era nota soprattutto per i pomodori pelati, mentre oggi vengono prodotti e commercializzati con il marchio De Rica, passate, polpe e sughi di pomodoro.

Il Consorzio Casalasco del Pomodoro conta 370 aziende agricole associate che coltivano 7.000 ha di terreno dislocati nella Pianura Padana tra le province di Cremona (dove ha sede a Rivarolo del Re), Parma, Piacenza e Mantova. Annualmente vengono raccolte 550.000 t di pomodoro fresco poi trasformato nei 3 stabilimenti di sua proprietà in prodotti esportati in 60 paesi nel mondo.[6]

Sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel mondo del calcio il marchio De Rica è stato presente negli anni ottanta come sponsor ufficiale del Piacenza, negli anni novanta come main sponsor sulle maglie di alcune squadre giovanili della Lazio, società calcistica che all'epoca, come la De Rica, era di proprietà di Sergio Cragnotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le fabbriche di conserva di pomodori, su giorgiozanetti.ca. URL consultato il 09-01-2018.
  2. ^ (EN) Food guide to Europe, 1972, Park Ridge, Noyes Data Corporation, 1972, p. 152.
  3. ^ S. Fontana, Donne luoghi lavoro: immagini del lavoro femminile a Piacenza nel Novecento, Milano, Edizioni Gabriele Mazzotta, 2003, p. 110.
  4. ^ Così Cragnotti mise le mani su Cirio-Bertolli-De Rica, in Il Sole24Ore, 8 novembre 2002. URL consultato il 09-01-2018 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2018).
  5. ^ De Rica passa a Generale Conserve, in Food Web, 3 dicembre 2013. URL consultato il 09-01-2018.
  6. ^ a b Redazione, Pomì compra pomodoro De Rica, storico marchio torna a casa, in ANSA, 4 settembre 2017. URL consultato il 09-01-2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]