de Havilland DH.87 Hornet Moth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
DH.87 Hornet Moth
Hornet moth dh87b g-admt arp.jpg
de Havilland DH.87B Hornet Moth
Descrizione
TipoAereo da turismo e addestratore
Equipaggio1
CostruttoreRegno Unito de Havilland Aircraft
Data primo volo9 maggio 1934
Utilizzatore principalePrivati
Esemplari164
Dimensioni e pesi
Lunghezza7,61 m (24 ft 11½ in)
Apertura alare9,73 m (31 ft 11 in)
Altezza2,01 m (6 ft 7 in)
Superficie alare22,7 (244,5 ft²)
Carico alare39 kg/m² (7,97 lb/ft²)
Peso a vuoto564 kg (1 241 lb)
Peso carico886 kg (1 950 lb)
Passeggeri1
Propulsione
Motoreun de Havilland Gipsy Major, 4 cilindri
Potenza130 hp (97 kW)
Prestazioni
Velocità max200 km/h (124 mph)
Velocità di crociera169 km/h (105 mph)
Velocità di salita3,51 m/s (11,5 ft/s)
Raggio di azione998 km (620 mi)
Notedati relativi alla versione DH.87B

i dati sono estratti da de Havilland Aircraft since 1909 [1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il de Havilland DH.87 Hornet Moth fu un monomotore biplano a cabina chiusa sviluppato dall'azienda britannica de Havilland Aircraft Company negli anni trenta.

Realizzato per il mercato militare come potenziale sostituto per l'addestratore di successo DH.82 Tiger Moth e caratterizzato dall'innovativo disegno a posti affiancati della sua cabina di pilotaggio, configurazione utilizzata con successo dai futuri addestratori, dato il mancato interesse da parte della RAF venne proposto con un buon successo di vendite sul mercato dell'aviazione generale.

Storia del progetto[modifica | modifica wikitesto]

DH.87A con l'ala originale rastremata. Wetaskiwin, Alberta, giugno 1996.

Il prototipo volò la prima volta nel 9 maggio 1934 e fu posto, assieme ad altri due DH.87 pre-produzione, in un pesante ed estensivo programma di test che si concluse nell'agosto del 1935 quando fu prodotto il primo velivolo in serie (DH.87A). Questa versione del mezzo, a causa del disegno delle ali, aveva problemi di stabilità, specialmente nelle delicate fasi di atterraggio e decollo, che facilmente portavano il pilota a manovre azzardate con conseguente pericolo per gli uomini a bordo e per il mezzo stesso. Dall'inizio del 1936, de Havilland, offrì ai possessori del DH.87A la possibilità di sostituire le ali della prima versione con le nuove appositamente sviluppate ad un prezzo molto ridotto. I nuovi velivoli prodotti con questa conformazione alare presero la denominazione di DH.87B; a causa di questa modifica il peso del velivolo aumentò un poco e le prestazioni generali diminuirono leggermente.

Furono prodotti in totale 164 aerei e di questi 84 furono registrati in Inghilterra. Un piccolo numero di DH.87 fu utilizzato dalla RAF durante la Seconda guerra mondiale come aereo da collegamento. I mezzi sopravvissuti furono, col tempo, molto apprezzati dagli appassionati d'aerei d'epoca e tutt'oggi esistono esemplari in condizioni di volo.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

  • DH.87 Hornet Moth : Prototipo.
  • DH.87A Hornet Moth : Prima produzione in serie.
  • DH.87B Hornet Moth : DH.87A con una diversa configurazione alare a causa di problemi di stabilità della versione precedente.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Regno Unito
Australia Australia
Austria Austria
Belgio Belgio
Canada Canada
Francia Francia
India India
Sudafrica Sudafrica
Spagna Spagna
Svizzera Svizzera

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Canada Canada
Portogallo Portogallo
Sudafrica Sudafrica
Regno Unito Regno Unito

Il DH.87 in letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Il cockpit di un DH.87B.

Un DH.87 Hornet Moth compare nel romanzo del 2002 di Ken Follet, Il volo del calabrone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jackson 1987, p.355.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) A.J. Jackson, De Havilland Aircraft since 1909, London, Putnam, 1987, ISBN 0-85177-802-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]