De Generazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da DeGenerazione)
Jump to navigation Jump to search
De Generazione
Paese di produzioneItalia
Anno1994
Durata110 min
Generecommedia, orrore, fantastico
RegiaVari
SoggettoDavid Nerattini, Luca Benedetti, Herbert Simone Paragnani, Alessandro Valori, Alberto Taraglio, Andrea Prandstraller, Andrea Maula, Alex Infascelli, Eleonora Fiorini, Pier Giorgio Bellocchio, Asia Argento, Antonio Antonelli, Manetti Bros.
SceneggiaturaAsia Argento, Luca Benedetti, Manetti Bros., David Nerattini, Herbert Simone Paragnani, Alberto Taraglio, Alessandro Valori, Andrea Maulà, Luca D'Ascanio, Elena Fiorini, Antonino Antonelli, Pier Giorgio Bellocchio
ProduttoreMauro Calevi, Antonio Azzalini
Casa di produzioneNotorius, Mox & Fox
Distribuzione (Italia)Indipendenti regionali
FotografiaAlessandro Pesci, Paolo Carnera, Gianni Mammolotti, Sandro De Pascalis, Patrizio Patrizi, Dante Dalla Torre, Federico Schlatter, Giuseppe Schifani
MontaggioFederico Maria Maneschi
MusicheCinaski, Paolo Vignali, Daniel Bacalov, Sal Invictus, Angelo Talocci, Lory D, Giovanni Venosta, Federico Zampaglione
ScenografiaMarta Zani, Roberto Feri, Stefania Scanci, Giancarlo Aymerich, Sara Ardovini, Luca Gobbi, Paola Riviello
CostumiCinzia Lucchetti, Stefania Svizzeretto, Piera Marini, Monica Celeste, Fiore Argento, Enrica Barbano, Paolo Ferrari
Interpreti e personaggi
episodio "Arrivano i nostri":

episodio "Consegna a domicilio":

episodio "Just Another Vampire Story":

episodio "La TV fa male ai bambini":

episodio "Vuoto a rendere":

episodio "Prospettive":

episodio "Catene":

episodio "India 21":

episodio "Finamente insieme":

episodio "Squeak!":

in tutti gli episodi:

Episodi
Arrivano i nostri (Pier Giorgio Bellocchio), Consegna a domicilio (Manetti Bros.), Just Another Vampire Story (Andrea Maulà), La TV fa male ai bambini (Alberto Taraglio), Vuoto a rendere (Alex Infascelli), Catene (Antonio Antonelli), Prospettive (Asia Argento), India 21 (Andrea Prandstraller), Finalmente insieme (Eleonora Fiorini), Squeak! (Alessandro Valori)

De Generazione è un film collettivo del 1994, costituito da dieci differenti episodi e diretto da dieci registi differenti: Antonio Antonelli (Catene), Asia Argento (Prospettive), Pier Giorgio Bellocchio (Arrivano i nostri), Eleonora Fiorini (Finalmente insieme), Alex Infascelli (Vuoto a rendere), Manetti Bros. (Consegna a domicilio), Andrea Maulà (Just Another Vampire Story) Andrea Prandstraller (India 21), Alberto Taraglio (La TV fa male ai bambini), Alessandro Valori (Squeak!).

Il film è dichiaratamente ispirato alla serie televisiva Ai confini della realtà [1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrivano i nostri: Un regista viene aggredito da un gruppo di giovani dall'aspetto mostruoso. Tenta di difendersi con la statuetta del premio David di Donatello, ma invano.
  • Consegna a domicilio:
  • Just Another Vampire Story: Dan rimorchia un uomo di nome Boris, il quale sostiene di essere un vampiro nato nel Settecento. Boris gli racconta che molti dei miti sui vampiri sono falsi: in realtà sono una stirpe extraterrestre finita per caso sulla terra e sull'orlo dell'estinzione. Al culmine della seduzione, Dan si rivela lui stesso un vampiro, e aggredisce Boris.
  • La TV fa male ai bambini: I genitori della piccola Milla sono a cena da amici. Mentre gli adulti discutono sull'opportunità di far vedere la TV ai figli, Milla, rimasta a casa da sola, viene aggredita dal suo apparecchio televisivo, posseduto da un demoniaco anchorman che vuol farla morire di paura. Milla riesce a scacciarlo distruggendo la TV. Ma il demone non è morto.
  • Vuoto a rendere: In una società in cui le persone sono marcate con un numero di matricola, Enrico è un impiegato insoddisfatto che sta per sottoporsi a una misteriosa operazione. Una sera, seduto a tavola con la famiglia, guarda un programma televisivo in cui vengono estratti proprio dei numeri di matricola. L'ultimo estratto è il suo: appena l'annunciatrice lo scandisce, la testa di Enrico esplode.
  • Catene: Dopo una partita di calcetto, un gruppo di amici decide di continuare la serata. All'ultimo momento, però, quasi tutti si tirano indietro, tranne Riccardo e Dario. I due si lamentano: gli altri sono succubi delle proprie compagne, che li tengono incatenati come bestie. Si recano in un locale pieno di donne aggressive che indossano catene al posto delle collane. Dario ne rimorchia una, che gli mette una catena al collo e se lo porta via. Riccardo invece attacca bottone con una ragazza amabile e dolce. Quando stanno per lasciare il locale, però, l'uomo si accorge casualmente che anche lei è pronta a incatenarlo. Terrorizzato, scappa e rientra a casa, dove si infila sotto le coperte e si incatena a una Barbie.
  • Prospettive:
  • India 21:
  • Finalmente insieme:
  • Squeak!: Carlo è indebitato fino al collo: disperato e abbandonato da tutti, viene preso di mira da una troupe cinematografica di punk scalcagnati, composta dalla fonica e direttrice della fotografia Lorna, l'attore Jason e il regista Iena, che vogliono farne la vittima di un film snuff. Carlo viene salvato dalla sorella Alice, che lo nasconde in un capannone in disarmo. Subito dopo, però, lei gli rivela di averlo rapito per ucciderlo. Quando è sul punto di farlo, irrompe la troupe. Ne nasce una colluttazione fra i cineasti e Alice. Improvvisamente irrompono due karateka, al servizio di un misterioso figuro in giacca e cravatta, anch'egli deciso a uccidere Carlo. Il quale, però, riesce a scappare grazie all'aiuto di Lorna, che si è innamorata di lui. I due si sposano e fuggono insieme.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'episodio Vuoto a rendere il rapper Frankie hi-nrg mc fa una comparsa nei panni di un uomo delle pulizie. L'episodio è diretto da Alex Infascelli, all'epoca regista dei primi videoclip del rapper.
  • Molti dei registi sono figli d'arte e tutti, all'epoca, erano sotto i trentacinque anni [2].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maria Pia Fusco, Dieci piccolissimi incubi - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it, 9 giugno 1994. URL consultato il 3 settembre 2018.
  2. ^ Film a episodi, in "Enciclopedia del Cinema", su www.treccani.it. URL consultato il 2 settembre 2018.
  3. ^ Film: prima a Roma di De Generazione, su www1.adnkronos.com. URL consultato il 2 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema