Dazed and Confused (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dazed and Confused
Artista Led Zeppelin
Autore/i Jake Holmes
Genere Hard rock
Rock psichedelico
Acid rock
Stile Rock
Edito da Atlantic Records
Pubblicazione
Incisione Led Zeppelin
Data 1969
Durata 6 min 26 s
Led Zeppelin – tracce
Precedente

Dazed and Confused è un brano dell'artista folk Jake Holmes, meglio conosciuto nella versione del gruppo inglese Led Zeppelin contenuto nel loro primo album, Led Zeppelin.

Jake Holmes[modifica | modifica wikitesto]

Jake Holmes scrisse e registrò Dazed and Confused per il suo album di debutto "The Above Ground Sound" of Jake Holmes, pubblicato nel giugno 1967 e, come per le altre tracce dell'album, è priva di percussioni. Fu registrata interamente dal trio Jake Holmes (chitarra, tastiera e voce), Ted Irwin (chitarra) e Lee Underwood (basso). La canzone fu erroneamente etichettata come ispirata da un viaggio lisergico. Lo stesso Holmes negò questa tesi nel 2001, in un'intervista al giornale Shindig!.

Yardbirds[modifica | modifica wikitesto]

Durante il tour americano degli Yardbirds nel 1967, Jake Holmes si esibì, il 25 agosto, come opener al Village Theater di Greenwich Village, New York.[1] Gli Yardbirds furono colpiti dalla sua performance e decisero di realizzare un proprio arrangiamento di Dazed and Confused. La versione degli Yardbirds si distingue dall'originale per l'alternanza tra lunghe divagazioni strumentali e dinamiche riprese del tema principale. Jimmy Page affermò che l'idea di utilizzare l'archetto del violino sulla sua Fender Telecaster e Gibson Les Paul nacque da un violinista di nome David McCallum Sr., durante il suo periodo da turnista prima di unirsi agli Yardbirds nel 1966.[2]

Nonostante Dazed and Confused non sia mai stata registrata ufficialmente dalla band londinese, una versione live è presente nell'album Live Yardbirds: Featuring Jimmy Page, registrato nel 1968 ma pubblicato soltanto nel 1971, con il titolo I'm Confused. Un'altra versione live, registrata per l'apparizione sulla serie TV francese "Bouton Rouge" il 9 marzo 1968, fu pubblicata in Cumular Limit nel 2000, questa volta con il nome Dazed and Confused, e accreditata come Jake Holmes arr. Yardbirds[3].

Led Zeppelin[modifica | modifica wikitesto]

Quando gli Yardbirds si sciolsero (1968), Dazed and Confused fu rielaborata nuovamente da Page, questa volta da membro dei Led Zeppelin. Page mantenne il titolo, introdusse nuove liriche, e cambiò abbastanza melodia da eludere un'eventuale causa di plagio. La versione dei Led Zeppelin non fu accreditata a Jake Holmes, e le venne inoltre assegnato un differente codice ASCAP. Nonostante questo Holmes non intraprese alcuna azione legale all'epoca della pubblicazione, e soltanto successivamente contattò Jimmy Page per discutere delle royalties, ma non ricevette mai risposta.

I Led Zeppelin registrarono la loro versione di Dazed And Confused nell'ottobre 1968 agli Olympic Studios di Londra, e il brano fu incluso nell'album di debutto omonimo, pubblicato il 12 gennaio 1969. Il brano comincia con una memorabile linea di basso discendente di John Paul Jones, ed è arricchito anche dalle tastiere, suonate dallo stesso Jones; il brano accelera fino all'intermezzo strumentale (nel quale Jimmy Page crea atmosfere rarefatte grazie all'utilizzo dell'archetto di violino), per poi sfociare in un rabbioso assolo di chitarra (molto simile a quello che lo stesso Page aveva registrato in Think About It con gli Yardbirds), prima di ritornare al tema iniziale.

Nell'album live The Song Remains the Same è presente una versione del brano lunga ben 26 minuti e 52 secondi.

Dazed and Confused è uno dei 3 brani dei Led Zeppelin in cui Jimmy Page fa uso dell'archetto del violino sulla sua chitarra, insieme a How Many More Times e In The Light.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kaufman, Michael. "Yardbirds Complete 6th Mission to Expand Young Minds in U.S." The New York Times August 28, 1967: 36
  2. ^ Welch, Chris (ed.) Led Zeppelin: Dazed and Confused, the Stories Behind Every Song. (Page 23) Thunder's Mouth Press, 1998 ISBN 1-56025-188-3
  3. ^ Cumular Limit CD booklet, Burning Airlines 2000

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lewis, Dave (2004) The Complete Guide to the Music of Led Zeppelin, ISBN 0-7119-3528-9
  • Welch, Chris (1998) Led Zeppelin: Dazed and Confused: The Stories Behind Every Song, ISBN 1-56025-818-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock