Davide Ferrari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Davide Ferrari (Bologna, 21 gennaio 1958) è un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del fotografo Aldo Ferrari, la sua vita si è divisa fra Bologna, la città natale, e l'Abruzzo, dove a Giulianova ha trascorso la giovinezza. Ha fondato, sotto l'egida di Paolo Volponi, La Casa dei pensieri, associazione per la promozione della cultura del libro.

È stato direttore della riviste Innovazione educativa (1998-2000) e Impegno nuovo, con Gregorio Scalise. Attualmente è direttore della rivista Riforma della scuola, con Franco Frabboni.

Ha seguito per molti anni, con numerosi interventi sulla stampa nazionale e con una diffusa attività di conferenziere, le vicende della scuola italiana e dei vari progetti di riforma, con un particolare interesse per i temi della presenza nella scuola di percorsi dedicati alla creatività e alla poesia.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

La sua poesia richiama i temi della giovinezza, passata a contatto con il mare, e della vita amorosa, ripercorsa con caratteristica malinconia e senso dell'incompiutezza. Più recentemente la sua poesia ha affrontato temi ed avvenimenti dell'attualità, come la tragedia dei bambini dell'Ossetia, la drammatica vicenda di Eluana Englaro e la catastrofe di Haiti.

Ha pubblicato i seguenti volumi e quaderni di poesia:

  • Stanze semplici, Giornalisti associati, 1988;
  • Agape, Giornalisti associati, 1989;
  • Con me gioca il figlio dell'amico, Edizioni italiane di poesia e racconto, 1992;
  • Civili, Stoa, 1996;
  • Il movimento che ci vive accanto, E.I.P.R, 2001.

Suoi testi poetici sono apparsi sui quotidiani La Repubblica, L'Unità, Paese sera, LC, su numerose riviste letterarie in Italia, e sono stati tradotti e pubblicati in Francia, Gran Bretagna, Marocco, Algeria, Tunisia e Turchia.

In campo saggistico e giornalistico ha pubblicato i seguenti volumi individuali o collettivi:

  • Bologna, una città per la scuola, La società, 1986;
  • Bologna futura, imparare ed insegnare, Franco Angeli, 1989;
  • Scuola: quale autonomia, Il grifo, 1990;
  • Ernesto Balducci: interpretazioni, Arcipelago, 1993;
  • Pasolini e Bologna, con Gianni Scalia, Pendragon, 1998.
  • Identità ed Europa. Gli italiani di fronte al pluralismo religioso europeo, in Dimensione Europa, Lo specchio di Alice, 2002.
  • Una buona idea della città, Su web, 2004;
  • La Bologna che vogliamo, Su web, 2004.
  • Mala Lingua, Format Libri, 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]