David Sims

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

David Sims (...) è un fotografo di moda britannico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

David Sims inizia la sua carriera come assistente dei fotografi Robert Erdmann e Norman Watson. In seguito ottiene un contratto con l'agenzia M.A.P.[1] Nel 1993, nel 2000 e nel 2001 Sims ha firmato un contratto di un anno in esclusiva con la rivista Harper's Bazaar. Successivamente ha lavorato per W, The Face, Arena, i-D, L'Uomo Vogue, Arena Homme Plus, Vogue e Dazed & Confused.

Fra le aziende e gli stilisti per cui ha lavorato Sims si possono citare Calvin Klein, Jil Sander, Marc Jacobs, Stella McCartney, Givenchy, Hugo Boss, Levi's, GAP, Louis Vuitton, Prada, L'Oréal[2], Pepsi, Helmut Lang, Yohji Yamamoto, Nike[1], Chloé, Zara, Valentino, Shiseido, Dunhill e Lanvin.[3]

Fra le modelle ad essere state ritratte da Sims, si possono citare Coco Rocha per Balenciaga, Kate Moss per Belstaff, Lara Stone, Raquel Zimmermann e Ali Stephens per Calvin Klein, Isabeli Fontana e Daria Werbowy per Pepe Jeans o Agyness Deyn per Burberry.

Nel 1994 e nel 1996, David Sims ha vinto il premio Young fashion photographer of the year in occasione del Festival de la mode di Hyères.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c David Sims - SHOWstudio - The Home of Fashion Film, su showstudio.com. URL consultato il 26 marzo 2011 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2011).
  2. ^ David Sims - Profilo del fotografo di moda | Ykone Archiviato il 7 luglio 2010 in Internet Archive.
  3. ^ David Sims - Photographer Profile - Photos & latest news

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315940287 · GND (DE1070361623 · WorldCat Identities (EN315940287