David Levy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David H. Levy

David H. Levy (Montréal, 22 maggio 1948) è un astronomo e divulgatore scientifico canadese, famoso soprattutto per essere stato il co-scopritore della Cometa Shoemaker-Levy 9, che nel 1994 cadde sul pianeta Giove.

Nato a Montreal, nel Quebec, si è trasferito a Vail in Arizona dove gestisce con la moglie Wendee l'osservatorio Jarnac.

Il Minor Planet Center gli accredita la scoperta di cinquantacinque asteroidi, effettuate tra il 1989 e il 2008, tutti in collaborazione con altri astronomi: Tom Glinos, Henry Holt, Wendee Levy, Carolyn Shoemaker e Eugene Shoemaker.

Ha inoltre scoperto o coscoperto quattordici comete tra cui la 255P/Levy.

Celebre la sua battuta “Le comete sono come i gatti: hanno la coda e fanno esattamente quello che vogliono” (Comets are like cats; they have tails, and they do precisely what they want)[1].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Gli è stato dedicato l'asteroide 3673 Levy.[2][3].

Nel 1980 gli è stata attribuita la Medaglia Chant[4].

Nel 1993 ha ricevuto il premio Amateur Achievement della Società astronomica del Pacifico [5].

Asteroidi scoperti[6][7]: 55
5261 Eureka[8] 20 giugno 1990
5852 Nanette[9] 19 aprile 1991
6398 Timhunter[10] 10 febbraio 1991
6401 Roentgen[10] 15 aprile 1991
6485 Wendeesther[10] 25 ottobre 1990
6670 Wallach[9] 4 giugno 1994
6715 Sheldonmarks[8] 22 agosto 1990
6914 Becquerel[11] 3 aprile 1992
7344 Summerfield[9] 4 giugno 1992
8021 Walter[9] 22 ottobre 1990
8358 Rickblakley[9] 4 novembre 1989
9070 Ensab[9] 23 luglio 1993
9083 Ramboehm[9] 28 novembre 1994
10332 Défi[9] 13 maggio 1991
10346 Triathlon[9] 2 aprile 1992
11548 Jerrylewis[9] 25 novembre 1992
11569 Virgilsmith[9] 27 maggio 1993
11911 Angel[9] 4 giugno 1992
11941 Archinal[9] 23 maggio 1993
13057 Jorgensen[9] 13 novembre 1990
13111 Papacosmas[9] 23 luglio 1993
13123 Tyson[9] 16 maggio 1994
13615 Manulis[9] 28 novembre 1994
14429 Coyne[9] 3 dicembre 1991
15276 Diebel[9] 14 aprile 1991
15294 Underwood[9] 7 novembre 1991
15321 Donnadean[9] 13 agosto 1993
15779 Scottroberts[9] 26 luglio 1993
16514 Stevelia[9] 11 novembre 1990
16669 Rionuevo[9] 8 dicembre 1993
17493 Wildcat[9] 31 dicembre 1991
18368 Flandrau[9] 15 aprile 1991
18434 Mikesandras[9] 12 03P 1994
19980 Barrysimon[9] 22 novembre 1989
20084 Buckmaster[9] 6 aprile 1994
22312 Kelly[9] 14 aprile 1991
22338 Janemojo[9] 3 giugno 1992
24778 Nemsu[9] 24 maggio 1993
24779 Presque Isle[9] 23 luglio 1993
27776 Cortland[9] 25 febbraio 1992
27810 Daveturner[9] 23 luglio 1993
29292 Conniewalker[9] 24 maggio 1993
30840 Jackalice[9] 15 aprile 1991
30934 Bakerhansen[9] 16 novembre 1993
30935 Davasobel[9] 8 gennaio 1994
32890 Schwob[9] 8 gennaio 1994
32897 Curtharris[9] 1º agosto 1994
37588 Lynnecox[9] 15 aprile 1991
37601 Vicjen[9] 3 aprile 1992
43793 Mackey[9] 13 novembre 1990
117032 Davidlane[12] 14 maggio 2004
144769 Zachariassen[13] 19 aprile 2004
144907 Whitehorne[12] 16 dicembre 2004
157421 Carolpercy[12] 8 ottobre 2004
294727 Dennisritchie[13] 31 gennaio 2008
300909 Kenthompson[13] 30 gennaio 2008

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ David H. Levy's Home Page (http://www.jarnac.org/)
  2. ^ IAU, Scheda sinottica di 3673 Levy, minorplanetcenter.net. URL consultato il 17 agosto 2012.
  3. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of minor planet names (pagina 236), books.google.pt. URL consultato il 17 agosto 2012.
  4. ^ (EN) Chant Medal
  5. ^ (EN) Past Amateur Achievement Recipients
  6. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 17 agosto 2012.
  7. ^ Dati aggiornati all'17 agosto 2012. Nell'elenco appaiono solamente gli asteroidi con denominazione definitiva.
  8. ^ a b In collaborazione con Henry E. Holt.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar In collaborazione con Carolyn Jean Spellmann Shoemaker.
  10. ^ a b c In collaborazione con Carolyn Jean Spellmann Shoemaker ed Eugene Shoemaker.
  11. ^ In collaborazione con Henry E. Holt e Carolyn Jean Spellmann Shoemaker.
  12. ^ a b c In collaborazione con Tom Glinos e Wendee Levy.
  13. ^ a b c In collaborazione con Tom Glinos.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN41920764 · LCCN: (ENn85011080 · ISNI: (EN0000 0001 3881 4972 · ORCID: (EN0000-0002-9939-1800 · GND: (DE172495687 · BNF: (FRcb12380073t (data)