David Leavitt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David Leavitt (Pittsburgh, 23 giugno 1961) è uno scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un professore presso la Facoltà di Business della Stanford University di Palo Alto, Leavitt si è trasferito all'Est nel periodo degli studi universitari per iscriversi all'Università di Yale, dove ha studiato composizione creativa e dove si è laureato nel 1983. Dopo la laurea si è trasferito a New York, dove ha vissuto nei primi tempi con alcuni compagni di università e in seguito con lo scrittore Gary Glickman, con il quale vive tuttora. Da New York si è in seguito trasferito con il suo compagno a East Hampton, luogo preferito di tanti scrittori di fama, e a New York si reca qualche volta per motivi di lavoro avendo mantenuto il piccolo appartamento di Glickman.

Si è affermato nel 1984 con i nove racconti di Ballo di famiglia (Family Dancing).

È autore dei romanzi Eguali amori, Il voltapagine (da cui è stato tratto l'omonimo film diretto da Ventura Pons), Martin Bauman, La lingua perduta delle gru (da cui è stato tratto l'omonimo film), Mentre l'Inghilterra dorme (per la pubblicazione del quale è stato denunciato per plagio da Stephen Spender), Il corpo di Jonah Boyd, e di numerosi racconti.

È docente di lettere inglesi alla University of Florida, dove insegna nel programma di scrittura creativa.

Leavitt ha vissuto a lungo in Italia, che è uno dei paesi in cui la sua opera letteraria ha ottenuto il maggior successo, tanto che il suo libro Eguali amori (Equal Affections) è uscito prima in Italia per Mondadori Editore e poi negli Stati Uniti. Egli ha spesso inserito ambienti e personaggi italiani (soprattutto toscani) nelle sue narrazioni, e in due libri sull'Italia a sulla Maremma in particolare.

Leavitt ha affrontato ripetutamente la tematica omosessuale nei suoi romanzi. In proposito ha dichiarato: "Ho scritto quello che avrei voluto leggere quando ero adolescente, ma che nessun libro raccontava".

Nel 2018 l'editore italiano SEM ha iniziato a ripubblicare per il mercato italiano le sue opere; il primo volume è Il matematico indiano.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Family Dancing, racconti, 1984.
  • The Lost Language of Cranes, romanzo, 1986.
  • Equal Affections, romanzo, 1989.
  • A Place I've Never Been, racconti, 1990.
  • While England Sleeps, romanzo, 1993; edizione riveduta e corretta, 1995.
  • Arkansas, racconti, 1997.
  • The Page Turner, romanzo, 1998.
  • Martin Bauman, romanzo, 2000.
  • The Marble Quilt, racconti, 2001.
  • Florence, A Delicate Case, saggio, 2003.
  • The Body of Jonah Boyd, romanzo, 2004.
  • The Man Who Knew Too Much: Alan Turing and the Invention of the Computer, saggio, 2006.
  • The Indian Clerk, romanzo, 2007.
  • The Two Hotel Francforts, romanzo, 2013.

Curatore con Mark Mitchell[modifica | modifica wikitesto]

  • The Penguin Book of Gay Short Stories, 1993.
  • Italian Pleasures, 1996.
  • Pages Passed from Hand to Hand: The Hidden Tradition of Homosexual Literature in English from 1748 to 1914, 1997.
  • In Maremma: Life and a House in Southern Tuscany, 2001.

Traduzioni in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27089646 · ISNI (EN0000 0001 1023 0799 · LCCN (ENn82252930 · GND (DE119306344 · BNF (FRcb120758051 (data)