David Goodis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David Goodis, conosciuto anche con gli pseudonimi David Crewe, Logan Claybourne e Lance Kermit (Filadelfia, 2 marzo 1917Filadelfia, 7 gennaio 1967), è stato uno scrittore statunitense di libri gialli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1939, Retreat from Oblivion
  • 1946, Giungla umana' (Dark Passage), stampato nella Collana Il Giallo Mondadori con il numero 190 del 1952; ripubblicato nella stessa collana nel 1996 con il titolo Il volto perduto al numero 2474 e nel 2004 da Fanucci con il titolo La fuga[1]
  • 1947, Il buio nel cervello (Nightfall), stampato nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 374 del 1956 e nei Classici del Giallo Mondadori con il numero 95 del 1970; ripubblicato da Fanucci nel 2006 con il titolo Il vuoto nella mente[2]
  • 1947, L'anima buia (Behold This Woman), stampato nella collana I Gialli Segreti, Editoriale La Tecnografica, con il numero 14 del 1959.
  • 1950, Non riposano in pace (Of Missing Persons), stampato nel 1953 nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 228 e nella collana Capolavori dei Gialli Mondadori con il numero 295 del 1966.
  • 1951, Diabolica Testimonianza (Cassidy's Girl), stampato nel 1959 nei Gialli Ponzoni con il numero 26 e con il titolo La ragazza di Cassidy nella collana Il Giallo Mondadori numero 2297 del 1993.
  • 1952, La morsa (Of Tender Sin) stampato nei Libri che Scottano Longanesi numero 57 del 1959.
  • 1952, Street of the Lost
  • 1953, Ragazza, aspettami! (The Burglar), stampato nel 1960 nella collana I Gialli del Canarino Ponzoni con il numero 9 e con il titolo Lo scassinatore nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 2261 del 1992.
  • 1953, C'è del marcio in Vernon Street (The Moon in the Gutter), stampato nella collana I Neri Mondadori con il numero 5 del 1964 e nei Classici del Giallo Mondadori con il numero 439 del 1983.
  • 1954, Suspense a Filadelfia (Black Friday), stampato nella collana I Gialli Giumar (Serie Nera) con il numero 8 del 1954 e con il titolo Venerdì nero nei Classici del Giallo Mondadori con il numero 645 del 1991.
  • 1954, Via senza ritorno (Street of No Return), stampato nella collana I Gialli del Secolo Casini con il numero 238 del 1956 e con il titolo Strada senza ritorno nei Classici del Giallo Mndadori con il numero 879 del 2000.
  • 1954, The Blonde on the Street Corner
  • 1955, The Wounded and the Slain
  • 1956, Non sparate sul pianista (Down There), stampato nella collana Gialli Ponzoni con il numero 28 del 1959 e con il titolo Sparate sul pianista (Shoot the Piano Player), nel 2003 dalla Fanucci Editore.
  • 1957, Mania incendiaria (Fire in the Flesh), stampato nella collana Gialli Ponzoni con il numero 21 del 1959.
  • 1961, Squadra notturna (Night Squad), stampato nel 1962 nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 694 del 1962.
  • 1966, Raving Beauty
  • 1967, L'altalena della morte (Somebody's Done For), stampato nel 1968 nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 1035.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catalogo SBN, sbn.it. URL consultato il 23-12-2011.
  2. ^ Catalogo SBN, sbn.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49226261 · LCCN: (ENn84059733 · ISNI: (EN0000 0001 0898 3468 · GND: (DE121456692 · BNF: (FRcb11905404j (data)