David Campbell Bannerman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
David Campbell Bannerman
David Campbell-Bannerman.jpg

Vice leader del Partito per l'Indipendenza del Regno Unito
Durata mandato 27 settembre 2006 –
8 novembre 2010
Predecessore Mike Nattrass
Successore Paul Nuttall

Europarlamentare
Durata mandato 20 luglio 2009 –
1º luglio 2019[1][2]
Predecessore Tom Wise
Successore Lucy Nethsingha
Legislature VII, VIII
Gruppo
parlamentare
ELD
Circoscrizione Inghilterra orientale
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Conservatore (1985-2004, dal 2011)
Partito per l'Indipendenza del Regno Unito (2004-2011)
Titolo di studio Master of Arts
Università Università di Edimburgo
Università della Pennsylvania

David Campbell Bannerman (Mumbai, 28 maggio 1960) è un politico britannico, esponente del Partito Conservatore e membro del Parlamento europeo durante la VII e la VIII legislatura.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Campbell Bannerman è un lontano parente dell'ex primo ministro Henry Campbell-Bannerman che ha portato il Partito Liberale a una vittoria schiacciante sui conservatori nelle elezioni generali del 1906.

Ha studiato in varie università, tra cui l'Università della Pennsylvania. Ha lavorato nel settore delle pubbliche relazioni. È stato tra gli altri portavoce di ATOC ( Association of Train Operating Companies), un'associazione di vettori ferroviari.

È esponente del Partito Conservatore. Negli anni '90 è stato consigliere comunale della Royal Tunbridge Wells, e ha anche guidato il gruppo di riflessione Bow Group. Fu anche consigliere di Patrick Mayhew, allora ministro conservatore. Nel 2002, si è unito al Partito per l'Indipendenza del Regno Unito.[3] Nel 2006, ha corso per la leadership di questo partito, ottenendo il terzo posto, è poi diventato vice leader del partito.

Nelle elezioni del 2009, ha ottenuto il mandato di membro del Parlamento europeo per l'UKIP. Si è unito al gruppo di recente costituzione sotto il nome di Europa della Libertà e della Democrazia, nonché alla commissione per il commercio internazionale e alla sottocommissione per la sicurezza e la difesa. Nel 2011 è tornato al Partito Conservatore e nel 2014 ha rinnovato il mandato del deputato europeo.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Key dates ahead, European Parliament, 20 maggio 2017. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) Key dates ahead, BBC News, 22 maggio 2017. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  3. ^ (EN) UKIP contender: David Campbell Bannerman, in bbc.co.uk, 27 luglio 2006. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) European Parliament election result – United Kingdom, in europedecides.eu. URL consultato il 23 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68839223 · LCCN (ENnr97044886 · WorldCat Identities (ENlccn-nr97044886