David Calderhead

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David Calderhead
Dati biografici
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Giovanili
Wishaw Swifts

Wishaw Thistle

Squadre di club1
1881-1889 Queen of the South Wanderers  ? (?)
1889-1900 Notts County Notts County 278 (12)
1900-1901 Lincoln City Lincoln City 2 (0)
Nazionale
1889 Scozia Scozia 1 (0)
Carriera da allenatore
1900-1907 Lincoln City Lincoln City
1907-1933 Chelsea Chelsea
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

David Calderhead (Hurlford, 19 giugno 1864Londra, 9 gennaio 1938) è stato un calciatore e allenatore di calcio britannico, che ha giocato come difensore.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Suo figlio, a sua volta chiamato David, ha giocato 34 partite di campionato con il Chelsea tra il 1911 ed il 1914, mentre il padre era allenatore della squadra londinese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Calderhead venne lanciato nel mondo del professionismo dal Queen of the South Wanderers, giocando esclusivamente centrale difensivo. Dopo una vittoria per 7-0 nella sua unica partita in nazionale (contro l'Irlanda), attirò l'attenzione del Notts County, che lo acquistò nel 1889. Con la nuova maglia, Calderhead arrivò a giocare in tutto due finali FA Cup:[1] egli perse per 3-1 contro il Blackburn Rovers quella del 1891[2], ma riuscì a riscattarsi vincendo l'edizione del 1894 contro il Bolton Wanderers. Terminò poi la sua carriera da giocatore con la maglia del Lincoln City.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nel 1900 accettò l'incarico prima di giocatore-allenatore e poi solo di allenatore del Lincoln City. Nel 1907 firmò un contratto con il Chelsea, portando con sé anche uno dei propri calciatori, Norrie Fairgray.[3]

Per ben 26 anni Calderhead rimase al Chelsea, disputando 966 partite e divenendo il manager più longevo di sempre sulla panchina del club londinese. Sotto la sua egida, la squadra fu retrocessa e promossa due volte, e raggiunse una finale e due semifinali di FA Cup.

Durante la sua carriera da allenatore dei Blues, più volte si è dimostrato timido e poco disposto ad intrattenersi coi media inglesi, guadagnandosi il soprannome di Sfinge di Stamford Bridge. Nel 1933 si ritirò dalla panchina della formazione londinese per problemi di cuore, venendo quindi sostituito da Leslie Knighton. Morì, sempre per problemi cardiaci, nel 1938, all'età di 73 anni.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Notts County: 1893–1894

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Suo figlio, David Calderhead jr., giocò nel Chelsea mentre lui era il manager, e più tardi allenò pure lui il Lincoln City.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ David Calderhead in the QoS Club History
  2. ^ David Calderhead in the 1891 Blackburn Rovers v Notts County FA Cup final in the profile on Jackie Oakes
  3. ^ David Calderhead and Chelsea in the profile on Willie ferguson