David Abulafia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

David Samuel Harvard Abulafia (Twickenham, 12 dicembre 1949) è uno storico britannico.

David Abulafia.jpg

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

È stato professore di Storia del Mediterraneo all'Università di Cambridge dal 2000, e Fellow del Gonville and Caius College di Cambridge dal 1974.

Origini familiari[modifica | modifica wikitesto]

Abulafia appartiene a un'antica famiglia ebrea sefardita che lasciò la Spagna nel 1492 per trasferirsi in Galilea, dove ha vissuto per secoli a Tiberiade. Sua moglie Anna Sapir Abulafia è anch'essa una storica, che si è occupata delle relazioni cristiano–giudaiche.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Abulafia ha pubblicato diversi libri sulla storia del Mediterraneo medievale, in particolare sul Regno di Sicilia, Napoli e sui domini Aragonesi, e il quinto volume della New Cambridge Medieval History. Al centro della sua attenzione è soprattutto la storia economica e l'incontro nel Mediterraneo delle tre grandi fedi monoteiste.

Fra le sue opere più note, Federico II: un imperatore medioevale, pubblicato in Inghilterra nel 1988, e in Italia dal 1990, tuttora presente nel catalogo Einaudi.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il Presidente della Repubblica lo ha nominato Commendatore dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana, per i suoi scritti di storia italiana, della Sicilia e del Mezzogiorno in particolare.

Commendatore dell'Ordine della stella della solidarietà italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della stella della solidarietà italiana
— 30 luglio 2003[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Federico II. Un imperatore medievale (Frederick II. A Medieval Emperor, London, 1988), traduzione di G. Mainardi, Biblioteca di cultura storica, Torino, Einaudi, 1990, ISBN 978-88-06-11798-6.
  • Le due Italie. Relazioni economiche fra il Regno normanno di Sicilia e i comuni settentrionali (The Two Italies. Economic Relations between the Norman Kingdom of Sicily and the Northern Communes), nota introduttiva di Giuseppe Galasso, Napoli, Guida Editori, 1991, ISBN 88-7835-075-3.
  • I regni del Mediterraneo occidentale dal 1200 al 1500. La lotta per il dominio (The Western Mediterranean Kingdoms 1200-1500. The Struggle for Dominion, 1997), traduzione di F. De Luca, Collana Storia e società, Roma, Laterza, 1999, ISBN 978-88-420-5780-2.
  • David Abulafia, Massimo Naro, Il Duomo di Monreale. Lo splendore dei mosaici, Collana Arte e Fede, Castel Bolognese, Itaca, 2009, ISBN 978-88-526-0167-5.
  • La scoperta dell'umanità. Incontri atlantici nell'età di Colombo (The Discovery of Mankind: Atlantic Encounters in the Age of Columbus, 2008), traduzione di G. Arganese, Biblioteca storica, Bologna, Il Mulino, 2010, ISBN 978-88-15-13973-3.
  • Il Grande Mare. Storia del Mediterraneo (The Great Sea: A Human History of the Mediterranean), traduzione di L. Vanni, Collezione Le Scie, Milano, Mondadori, 2013, ISBN 978-88-04-63097-5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN100163299 · LCCN: (ENnr88008457 · SBN: IT\ICCU\CFIV\096520 · ISNI: (EN0000 0001 1833 7013 · GND: (DE128375353 · BNF: (FRcb120882802 (data)