Darrall Imhoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Darrall Imhoff
Darrall Imhoff.png
Imhoff con la maglia dei Cincinnati Royals
Nome Darrall Tucker Imhoff
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 211 cm
Peso 98 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Ritirato 1972
Carriera
Giovanili
Alhambra High School
1956-1960 California G. Bears
Squadre di club
1960-1962 N.Y. Knicks 138 (745)
1962-1964 Detroit Pistons 103 (397)
1964-1968 L.A. Lakers 316 (2.387)
1968-1970 Philadelphia 76ers 161 (1.827)
1970-1971 Cincinnati Royals 43 (298)
1971-1972 Portland T. Blazers 40 (105)
Nazionale
1960 Stati Uniti Stati Uniti 8 (38)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Roma 1960
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Darrall Tucker Imhoff (San Gabriel, 11 ottobre 1938Bend, 30 giugno 2017[1]) è stato un cestista statunitense, professionista nella NBA.

Prima di entrare nella lega professionistica NBA, Imhoff ebbe una brillante carriera giovanile: nel 1959 vinse il campionato NCAA con i California Bears, e nel 1960 venne selezionato nella nazionale americana - che presentava future stelle NBA come Jerry West, Walt Bellamy, Jerry Lucas, Oscar Robertson, Adrian Smith - vincitrice della medaglia d'oro alle XVII Olimpiadi a Roma.

Nella National Basketball Association giocò per i New York Knicks, i Detroit Pistons, i Los Angeles Lakers e i Philadelphia 76ers. Disputò diverse stagioni ad alto livello, meritandosi nel 1967 anche una convocazione per l'All-Star Game. Curiosamente però, il suo nome oggi è ricordato soprattutto per essere stato il malcapitato centro che dovette marcare Wilt Chamberlain nella sua leggendaria partita dei 100 punti (2 marzo 1962).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Darrall Imhoff passes away at 78 blazersedge.com, 1º luglio 2017

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]