Darla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio, vedi Darlene.
Darla
Darla.jpg
Darla
UniversoBuffyverse
1ª app. inBenvenuti al college
Ultima app. inLa ragazza in questione
Interpretato daJulie Benz
Voci italiane
Specievampiro
SessoFemmina
Data di nascita1609
Poteri

Darla è un personaggio immaginario delle serie televisiva Angel, interpretata da Julie Benz.

Darla è la vampira che ha reso Angel tale; il personaggio era già apparsa in precedenza nella prima stagione di Buffy l'ammazzavampiri.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

La nascita[modifica | modifica wikitesto]

Di Darla umana non si hanno molte informazioni, lei stessa non ricorda quale era il suo nome né come conducesse la sua vita. Quello che poi si scopre è che Darla in vita era una prostituta e che per colpa di questo stava per morire di sifilide. A strapparla alla morte umana fu un antico vampiro chiamato Maestro che la generò e la fece diventare una sua seguace. Darla restò al fianco del suo sire fino a quando non conobbe Liam nel 1753 e lo fece diventare il suo "pupillo". Dopo la morte di Liam, Darla generò Angelus e con lui iniziò una lunga devastazione. Darla portò Angelus dal Maestro, ma a causa del pessimo carattere del ragazzo il Maestro scacciò Angelus e Darla, per amore, decise di restare con lui, abbandonando l'antico vampiro per un intero secolo. In seguito Angelus vampirizzerà Drusilla dopo averla, anche con l'aiuto di Darla, condotta alla follia ed ella si unirà ai due, poco dopo Drusilla vampirizzerà a sua volta Spike e i quattro semineranno terrore e morte ovunque andranno. Darla tornerà ad essere il braccio destro del Maestro qualche anno dopo che Angelus viene maledetto dagli zingari, lasciando anche Spike e Drusilla.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Buffy l'ammazzavampiri.

Darla morì per mano di Angel nella prima stagione di Buffy; l'ex-pupillo, ancora vampiro ma con un'anima, la infilzò con un paletto per salvare la vita a Buffy, di cui si era appena innamorato.

La seconda vita[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Angel (serie televisiva).

Darla, grazie alla Wolfram & Hart, viene richiamata dalla morte. È ora un essere umano e può essere usata per attirare il suo amato Angel in trappola. Grazie a un'essenza magica Angel sogna Darla tutte le notti. Da questi sogni si risveglia sempre più stanco e inizia a dormire sempre più ore al giorno. In realtà questi non sono solo dei semplici sogni perché Darla è realmente con lui. Il piano funziona, Angel è ossessionato da lei. Darla vuole farlo tornare Angelus perché ancora lo ama, ma il vampiro le rivela che lei non può dargli la felicità vera perché non ha mai potuto amarla davvero senza un'anima. Col passare del tempo inizia, però, a sentirsi male: non solo per i ricordi di tutte le persone che ha ucciso barbaramente, ma anche per via della sifilide, che continua a progredire poiché lei è ora umana. Darla chiede ad Angel di trasformarla in vampiro perché non sopporta più il senso di colpa dovuto all'anima, ma al rifiuto del vampiro se ne va e gli dice di non volerlo più vedere. Lindsey, innamorato di lei, cerca le cure per la sifilide ma ormai è in uno stato talmente avanzato che curarla è impossibile, essendo rimasta nel suo corpo per secoli. Così chiede ad Angel di farla diventare vampira, ma Angel cerca di trovare il modo di dare a Darla una seconda occasione affrontando delle prove che nessuno ha mai superato prima. Nell'ultima Angel deve sacrificare la sua vita e accetta di morire, ma in realtà era un test per verificare la risolutezza del vampiro. Darla, però, è già tornata in vita e quindi non può avere una seconda occasione, perché la sta già vivendo. Angel è furibondo e inizia persino a pensare che, forse, se lui la trasformasse potrebbe rimanerle l'anima visto che lui la possiede, ma Darla, commossa dal sacrificio che avrebbe fatto per lei, accetta il suo destino e non intende più nemmeno trasformarsi in vampira. Angel le promette che le rimarrà accanto il tempo che le rimane fino alla fine, ma Lindsey non ha intenzione di accettarlo. Così rintraccia Drusilla, la "nipote" di Darla e generata da Angelus, che morde Darla e la fa tornare vampira. Insieme iniziano a fare stragi, ma a fermare i loro giochi è di nuovo Angel, che dà loro fuoco. Così Darla è di nuovo senza forze e trova riparo da Lindsey. Darla, ripresasi, decide di affrontare Angel, disperato per la consapevolezza che il male non può essere sconfitto perché risiede anche negli uomini che vuole proteggere, una volta per tutte e si presenta a casa sua, ma invece del violento scontro i due fanno l'amore e s'addormentano. Al suo risveglio, Darla crede di trovare Angelus, ma in realtà Angel non ha perso l'anima. Anzi la "paga" e la manda via, dicendole che al prossimo incontro l'avrebbe uccisa. Darla è sconvolta per il fatto di non aver fatto provare ad Angel la felicità, ma soprattutto dal fatto di essere rimasta incinta, sebbene i vampiri non possano donare la vita. Quando Darla se ne rende conto inizia a vagare per il mondo, alla ricerca di qualcuno che sappia aiutarla, ma nessuno riesce a capire. Dopo circa 8 mesi di ricerche ritorna da Angel e gli svela la verità. Ma a volere quel bambino sono in molti, tutti i demoni mirano ad appropriarsi del figlio di due vampiri, in più c'è Holtz, cacciatore di vampiri che sogna la sua vendetta da secoli: uccidere Darla e Angel. L'anima del bambino viene condivisa da Darla facendole provare amore, istinto materno e paura perché sa che una volta nato questi sentimenti non li proverà mai più. Le contrazioni iniziano con la fuga per evitare Holtz, così Darla e il gruppo si rendono conto che il corpo da vampira di Darla non è fatto per un parto e che il bambino morirà senza mai nascere. Allora Darla decide di sacrificare la sua esistenza da vampira per dare la vita a Connor dopo aver fatto giurare a Angel che lo avrebbe sempre protetto e che gli avrebbe detto che la madre gli ha voluto bene. S'impaletta da sola e diventa polvere tra la quale resta Connor.

Darla ricompare infine, nell'episodio Dentro e fuori, come una sorta di spirito (ha un aspetto normale ma è intangibile) per convincere Connor a non uccidere una ragazza innocente necessaria al parto di Cordelia. Gli spiega che ha dovuto morire per poterlo far nascere e lo supplica di non diventare un assassino. Tuttavia Cordelia lascia credere a Connor che si tratta in realtà di un incantesimo fatto da Angel e dai suoi per confonderlo. In realtà Darla è stata mandata lì dalle Forze dell'Essere per evitare la nascita di Jasmine. In ogni caso Connor, scosso dalla visione della madre, non compie l'omicidio ed esso viene portato a termine da Cordelia (sempre sotto l'influenza di Jasmine).

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Vampiro (Buffy l'ammazzavampiri).

Come tutti i vampiri mostrati nel mondo di Buffy, Darla è in possesso di capacità sovrumane come una maggior forza, agilità e riflessi di un essere umano normale, tanto che l'unico vivente che può combatterla è appunto la Cacciatrice. Inoltre dispone di una percezione sensoriale (udito, olfatto, vista, tatto e gusto) estremamente sviluppata, che ne fanno una fenomenale predatrice notturna. È inoltre immune alle armi della morte e guarisce da qualunque tipo di ferita; non ha battito cardiaco e la sua temperatura corporea è molto bassa, permettendole di non risentire dei fenomeni atmosferici. Non necessita di respirare o di cibo, ma solamente di sangue. Questo non deve essere esclusivamente umano, ma anche animale va bene. I vampiri possono inoltre mutare aspetto: da quello umano, a uno umanoide, con la fronte corrugata, gli occhi gialli e i denti appuntiti, quest'ultimo è spesso descritto come il loro vero aspetto. Vi sono inoltre diverse limitazioni che deve rispettare, per entrare in una casa o, più generalmente in un luogo privato per esempio, i vampiri hanno bisogno di un invito esplicito, che non vale per i luoghi pubblici: la regola dell'invito scade quando il proprietario muore, o il proprietario non considera più sua la casa. Non può esporsi alla luce solare ed è vulnerabile al fuoco, ai paletti di frassino e alla decapitazione. Inoltre l'acqua santificata ha su di lei lo stesso effetto del sole.

Oggetto di parodia dello stesso autore del telefilm è che tutti i vampiri dimostrano capacità combattive innate e grande conoscenza delle arti marziali, cosa che viene trasmessa dopo la vampirizzazione; Darla non fa eccezione. Inoltre è la sola vampira nella serie mostrata a servirsi regolarmente di pistole.

Inoltre riesce a percepire le aure mistiche che la circondano e l'anima all'interno del corpo di Angel (potere probabilmente ereditato dal Maestro).

Essendo una vampira di età avanzata, Darla è molto più forte dei regolari vampiri ed è quasi stata in grado, con l'aiuto di Drusilla, di sconfiggere Angel.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Darla dà la vita a Connor in un vicolo lurido sotto la pioggia; similmente a ciò, sempre in un vicolo, quasi 200 anni prima, aveva dato la vita a Angelus.
Oltretutto la vampira è il primo personaggio a comparire nella prima puntata di Buffy l'ammazzavampiri addirittura nella sigla e nel prologo.