Dark Matter (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dark Matter
PaeseCanada, Stati Uniti d'America
Anno2015-2017
Formatoserie TV
Generefantascienza
Stagioni3
Episodi39
Durata45 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreJoseph Mallozzi, Paul Mullie
Interpreti e personaggi
Produttore esecutivoJoseph Mallozzi, Paul Mullie, Jay Firestone, Vanessa Piazza
Casa di produzioneProdigy Pictures
Prima visione
Dal12 giugno 2015
Al25 agosto 2017
Rete televisivaSyfy

Dark Matter è una serie televisiva di fantascienza trasmessa dalla rete via cavo statunitense Syfy dal 12 giugno 2015[1] al 25 agosto 2017.[2]

Si tratta di una space opera ideata da Joseph Mallozzi e Paul Mullie, i quali avevano già pubblicato per l'editore Dark Horse Comics, la storia narrata nel 2012 in un omonimo fumetto.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sei persone apparentemente prive di qualsiasi legame si risvegliano improvvisamente su una nave spaziale in mezzo allo spazio. La memoria di ognuno di loro è completamente cancellata e nessuno sa come sono arrivati su quella nave o dove siano nello spazio e tanto meno quale sia il proprio nome. L'unico indizio che hanno a disposizione è un carico di armi nella stiva della nave e una destinazione: una colonia mineraria sull'orlo di una guerra. Senza sapere da che parte stanno, dovranno affrontare decisioni che potrebbero portarli a scoprire chi sono e perché sono lì prima che il passato li raggiunga.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 13 2015 inedita
Seconda stagione 13 2016 inedita
Terza stagione 13 2017 inedita

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Joseph Mallozzi e Paul Mullie, già sceneggiatori del franchise televisivo Stargate, originariamente idearono la storia pensando di farne una serie televisiva; tuttavia, in attesa dell'interessamento di un network televisivo, decisero prima di pubblicarla sotto forma di fumetto, Dark Matter, composto da quattro numeri pubblicati nel 2012 dalla Dark Horse Comics[3]. Il 15 ottobre 2014 Syfy annunciò di averne acquistato i diritti televisivi, ordinando la produzione di tredici episodi[4]; le riprese sono iniziate nei pressi di Toronto nel mese di gennaio 2015[5].

Il 1º settembre 2015 la serie è stata rinnovata per una seconda stagione, composta come la prima da 13 episodi[6]. Il 1º settembre 2016 è stata rinnovata anche per una terza stagione[7]. Il 1º settembre 2017 Syfy ha deciso di non rinnovare la serie per una quarta stagione[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Denise Petski, Syfy Sets Summer Programming Schedule, in Deadline, Penske Media Corporation, 23 aprile 2015. URL consultato il 5 maggio 2015.
  2. ^ a b (EN) ‘Dark Matter’ Canceled After Three Seasons At Syfy, su deadline.com, 1º settembre 2017. URL consultato il 2 settembre 2017.
  3. ^ (EN) Chris Arrant, Stargate Writers Explore DARK MATTER in New Comic, in Newsarama, Purch, 21 novembre 2011. URL consultato il 5 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Sara Bibel, Syfy Acquires New Original Drama 'Dark Matter' from the Writers of 'Stargate', in TV by the Numbers, Tribune Digital Ventures, 15 ottobre 2014. URL consultato il 5 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Amanda Kondolojy, Syfy Announces Casting of New Acquired Scripted Series 'Dark Matter', in TV by the Numbers, Tribune Digital Ventures, 18 dicembre 2014. URL consultato il 5 maggio 2015.
  6. ^ (EN) Matt Webb Mitovich, Syfy Renews Killjoys, Dark Matter for Season 2; Defiance's Future Still TBD, in TVLine, Penske Media Corporation, 1º settembre 2015. URL consultato il 1º settembre 2015.
  7. ^ (EN) Denise Petski, ‘Killjoys’ & ‘Dark Matter’ Renewed For Third Season By Syfy, in Deadline, Penske Media Corporation, 1º settembre 2016. URL consultato il 3 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]