Dante Della Terza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dante Della Terza (Sant'Angelo dei Lombardi, 1924) è un accademico italiano, studioso d'Italianistica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi all'Università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore sotto la guida di Luigi Russo, Della Terza vince una borsa di studio di perfezionamento presso l'Università di Zurigo e in seguito insegna per un certo periodo in Francia come assistente d'italiano presso il liceo di Tolosa. Vinto il concorso a cattedre di filosofia e storia nei licei, si stabilisce per breve tempo a Urbino e quindi alla University of California di Los Angeles (dove peraltro conosce lo scrittore Pier Maria Pasinetti). Nel 1962 viene invitato da Renato Poggioli a insegnare alla Harvard University, dove poi resta fino al 1993, formando generazioni di studenti di tutti i livelli, dal BA al dottorato (tra i suoi allievi più importanti si ricordano Anthony Oldcorn, della Brown University, e Robert Dombroski, docente alla University of Connecticut e quindi al Graduate Center della City University of New York; Amilcare Iannucci, della University of Toronto, e Madison Sowell, docente alla Brigham Young University, e poi provost (vice-rettore) alla Southern Virginia University). In seguito, insegna per alcuni anni all'Università Statale "Federico II" di Napoli.

I suoi studi più importanti vertono su Dante Alighieri, Torquato Tasso e il Rinascimento, la cultura letteraria e la critica in Italia dopo la seconda guerra mondiale e la storia della dantistica. Di indirizzo essenzialmente storicistico, il pensiero critico di Dante Della Terza resta sempre e comunque aperto a prospettive filosofiche, che lo portano a dare profonda rilevanza al momento interpretativo sia per come si prefigura nel testo sia per come viene inteso dal lettore.

Altro filone non specificamente letterario dell'opera di Della Terza è la rivisitazione della storia degli intellettuali europei negli USA dopo la seconda guerra mondiale: Da Vienna a Baltimora: la diaspora degli intellettuali europei negli Stati Uniti d'America (1ª ed. Roma, Editori Riuniti, 1987)

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Saggi su Giacomo Leopardi (Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2005)
  • Strutture poetiche, esperienze letterarie: percorsi culturali da Dante ai contemporanei (Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane, 1995)
  • Pasolini in periferia (Cosenza, Periferie, 1992)
  • L'incontro con San Benedetto (Paradiso XXII) (Ravenna, Longo, 1989)
  • Tradizione ed esegesi: semantica dell'innovazione da Agostino a De Sanctis (Padova, Liviana, 1987)
Controllo di autorità VIAF: (EN111351637 · LCCN: (ENn79076960 · SBN: IT\ICCU\CFIV\062522 · ISNI: (EN0000 0001 1032 8040 · GND: (DE119386631 · BNF: (FRcb120819375 (data) · BAV: ADV12502798