Danijel Žeželj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Danijel Zezelj)

« Mi affascinano di Danijel Žeželj le sue prospettive, il modo in cui riesce ad esprimere attraverso le sue storie e i suoi personaggi il senso della malinconia, di qualcosa di fatale che incombe. Tutto questo viene rappresentato con infinito talento e uno stile che riesce a mostrare la sue visione cupa del mondo con grande originalità e coerenza. »

(Federico Fellini[1])

Danijel Žeželj (Zagabria, 7 dicembre 1966) è un fumettista, animatore, illustratore e grafico croato.

Autore di numerosi graphic novel e film d'animazione, è considerato uno dei migliori artisti viventi.

I suoi fumetti, libri e illustrazioni sono comparsi in riviste e antologie in Stati Uniti, Inghilterra, Francia, Italia, Croazia, Grecia, Svezia, Brasile, Sudafrica, Argentina, Slovenia, Svizzera e Spagna.

Ha pubblicato ed esposto per: The New York Times, Marvel Comics, Washington Chronicle, DC Comics, the San Francisco Guardian, Harper’s Magazine, Dark Horse, l’Espresso, Il Grifo, De Agostini, Image Comics, Dargaud, Editions Mosquito, Hazard Edizioni ed altri.

Danijel Zezelj

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni e formazione[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1966, Danijel Žeželj ha studiato pittura classica, scultura e stampa presso l'Accademia di Belle Arti di Zagabria, sua città natale. Conclusi gli studi, abbandona l'ambiente accademico e inizia ad interessarsi di fumetti, pubblicando su numerose riviste e fanzine croate.

Fu fortemente influenzato da artisti come Caravaggio e Vermeer, dalla pittura e dalla scultura rinascimentali, dal barocco, con i suoi chiaroscuri, e anche dai movimenti artistici d'avanguardia dell'Europa d'inizio secolo: come afferma egli stesso, è «entrato nel campo dei fumetti dal lato visivo.» Gli autori che più lo indirizzarono nella sua scelta di fare fumetto, furono invece Moebius, Liberatore, Eisner, Bilal, Crumb, ma soprattutto Munoz e Sampayo. [2]

I suoi lavori si diffondono in tutta Europa, soprattutto in Germania e in Italia, dove decide di trasferirsi nel 1991.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia ha pubblicato importanti romanzi a fumetti e storie brevi, diventando ben presto un punto di riferimento per un pubblico esigente.

Per Il Grifo, rivista fondata da Vincenzo Mollica in collaborazione con Federico Fellini, pubblica le opere: Sophia, Sun City, Rex. Il suo segno, fortemente espressivo, affascinò anche lo stesso Fellini, che scrisse l'introduzione al graphic novel Il ritmo del Cuore.[3]

« Con Danijel Zezelj il fumetto oltrepassa i propri limiti, quelli imposti dai canoni della tradizione e dalla bidimensionalità della carta stampata, aprendosi al sogno e alla poesia. La sua arte è onirica nell’imagery, nello stile, nella convergenza degli opposti e nell’ambivalenza, meccanismi tipici del sogno. Gli accesi contrasti cromatici e il gioco del bianco e nero dominano nelle storie di Zezelj, nelle quali ha grande rilevanza l’«altra scena»: quella dell’inconscio, del rimosso, del desiderio, del versante arcano e notturno. Storie sospese tra il quotidiano e la visione, tra la favola e la realtà all’eccesso, in cui citazioni fiabesche vengono calate in viscerali realtà metropolitane, nelle quali convivono luce e buio, vita e morte, presenza e assenza. »

(Il Grifo[4])

Collabora anche con la Liberty Press, realizzando le opere Blues (una raccolta di racconti brevi), e, su testi di Ade Capone, Pagliacci, sulla guerra dei Balcani, e Nei Tuoi Occhi, sulla più piccola ma non meno crudele guerra tra gang.

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 si trasferisce negli Stati Uniti, dove pubblica illustrazioni per il The New York Times Book Review, Marvel Comics, the San Francisco Bay Guardian, the Stranger, the Washington Chronicle ed altri. Ha illustrato vari racconti per DC Comics, tra cui: "Gangland", "Heart Throbs", "Strange Adventures" e "Flinch".

Artista poliedrico, esplora le contaminazioni tra fumetti e nuove tecnologie. Dal 1997 ha realizzato una serie di performance multimediali nelle quali combina Live painting a musica dal vivo. I suoi spettacoli, presentatati in festival, gallerie e club, hanno riscosso successo in Italia, Francia, Paesi Bassi, Germania, Stati Uniti e Croazia.

Dal 2000 a oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 realizza per Nike lo spot pubblicitario S.P.Q.R., un apocalittico corto di animazione ambientato nella Roma del 3001, fra terremoti, rivoluzioni e cyber calciatori resi invincibili dall'innesto del DNA di grandi campioni del passato, cioè del nostro presente. Lo spot, doppiato tra gli altri da Francesco Totti, si aggiudicherà "Il galà della pubblicità" per la miglior realizzazione.

Nel 2001 ha fondato a Zagabria la casa editrice e laboratorio grafico Petikat assieme a Boris Greiner e Stanislav Habjan.

Nel 2005 viene invitato all'Isabella Stewart-Gardner Museum di Boston, è il primo fummettista ad avere una mostra personale nel celebre museo.

Dal 2012 ha realizzato alcuni film di animazione per Zagreb Film.

Vive e lavora tra Brooklyn e Zagabria.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Graphic Novels[modifica | modifica wikitesto]

  • Days of Hate, written by Ales Kot; Image, USA, 2018
  • Starve, written by Brian Wood; Image, USA, 2016; Urban Comics, France, 2017
  • Chaperon Rouge, Mosquito, France; 2015, Petikat, 2016
  • Tomsk-7, Mosquito, France, 2014
  • Babilon, Mosquito, France, 2013; Petikat, Croatia, 2013; Eris Edizioni, Italy, 2017
  • Des hommes et des dieux, written by Jean-Pierre Dionnet; Dargaud, France, 2012; Panini, Italy, 2012
  • Industrial, Grifo Edizioni, Italy, 2010; Petikat, Croatia, 2011; Mosquito, France, 2012
  • Sex & Violence, Grifo Edizioni, Italy, 2009; Mosquito, France, 2010
  • Luna Park, written by Kevin Baker, DC Comics/Vertigo, USA, 2009
  • King of Nekropolis, Hazard Edizioni, Italy, 2007
  • Stray Dogs, ISGM/Charta, USA, 2005
  • Small Hands, Petikat, Croatia, 2004; Edizioni Di, Italy, 2005
  • Caballo, Petikat, Croatia, 2004
  • Reflex Petikat, Croatia, 2003
  • Stazione Topolo`, Grifo Edizioni, Italy, 2002
  • Bolivian Dark, Petikat, Croatia, 2002
  • The Call of Duty: The Wagon, written by Chuck Austen, Marvel, USA, 2002
  • Captain America: Dead Men Running, written by Darko Macan, Marvel, USA, 2002
  • 24 Hours, Grifo Edizioni, Italy, 2002
  • Rinzol, Petikat, Croatia, 2001
  • Sandman Presents: Corinthian: Death in Venice, written by Darko Macan, DC Comics/Vertigo, USA, 2001
  • El Diablo, written by Brian Azzarello, DC Comics/Vertigo, USA, 2001
  • Air Mexico, Clandestino, USA, 2000
  • Il Sorriso di Majakovskij, Edizioni Di, Italy, 2000
  • Reve de Beton, Mosquito, France, 2000
  • Congo Bill, written by Scott Cunningham, DC Comics/Vertigo, USA, 1999; Mosquito, France, 2000; Magic Press, Italy, 2001
  • Invitation a la Danse, Mosquito, France, 1999
  • L'Amore, Edizioni Di, Italy, 1999
  • La Peste, Edizioni Di, Italy, 1998
  • Amazonia, Edizioni Di, Italy, 1998
  • L'Angelo Sterminatore, Edizioni Di, Italy, 1997
  • Pagliacci: In Your Eyes: Blues, Liberty, Italy, 1996
  • Rex, Radio 101, Croatia, 1995; Edizioni Di, Italy, 2000; Mosquito, France, 2001
  • Sophia, Editori del Grifo, Italy, 1994; X-press & Radio 101, Croatia, 1994
  • Sun City, Editori del Grifo, Italy, 1994; Kaspar & Radio 101, Croatia, 1993, Coma 22, Italy, 2007
  • Il Ritmo del Cuore, Editori del Grifo, Italy, 1993; Mosquito, France, 2005

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Red Rriding Hood Rredux, (Zagreb Film, 2017)
  • A World of Wonder, (Petikat / C'mon Tigre, 2015)
  • Thousand, (Zagreb Film / Petikat, 2014)
  • Fibonacci Bread, (Zagreb Film / Petikat, 2012)
  • A different Bunny, (Fifth Floor, 2010)
  • S.P.Q.R, (Nike, 2001)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Danijel Zezelj, Il Ritmo del Cuore, Il Grifo, 1993. ISBN 978-8873900726}
  2. ^ Oltre la città del sole, Fucine Mute Webmagazine.
  3. ^ albertinipierangela.altervista.org, http://albertinipierangela.altervista.org/danijel-zezelj-un-tratto-totalmente-umano-e-vivo/e .
  4. ^ Danijel Zezelj, Il Ritmo del Cuore, Il Grifo, 1993. ISBN 978-8873900726}

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN50906056 · ISNI: (EN0000 0000 7836 1827 · BNF: (FRcb130821914 (data)