Daniele Lupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniele Lupo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 194 cm
Peso 77 kg
Beach volley Volleyball (beach) pictogram.svg
Società Aeronautica Militare
Carriera
Tornei internazionali FIVB
Anni Partner Tornei
2011 Andrea Tomatis 3 - 0
2011- Paolo Nicolai 33 - 0
Legenda
Anni: anche non consecutivi di sodalizio col partner;
Tornei: numero dei tornei internazionali FIVB (Giochi olimpici, campionati mondiali e tappe del world tour/world league) disputati e vinti a livello senior.
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 0
Europei 2 0 0
World tour 2 3 4
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 3 agosto 2014

Daniele Lupo (Roma, 6 maggio 1991) è un giocatore di beach volley italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma da padre italiano e madre kazaka,[1] ha debuttato nel circuito professionistico internazionale il 18 maggio 2010 a Roma, in Italia, in coppia con Francesco Vanni piazzandosi in 33ª posizione. Il 13 maggio 2012 ha ottenuto il suo primo podio in una tappa del World tour a Pechino, in Cina, giungendo 2º insieme a Paolo Nicolai.

Ha preso parte all'edizione dei Giochi olimpici di Londra 2012 con Paolo Nicolai, classificandosi al quinto posto, e a due edizioni dei campionati mondiali, ottenendo come miglior risultato il nono posto a Stare Jabłonki 2013 sempre con Paolo Nicolai.

Nel 2014 Lupo e Nicolai hanno preso parte agli europei di beach volley e raggiunsero la finale, dove affrontarono e sconfissero la coppia lettone formata da Aleksandrs Samoilovs e Jānis Šmēdiņš, conquistando così la medaglia d'oro[2][3]. Con questa vittoria, i due hanno anche stabilito il record di primi italiani vincitori di un titolo europeo nel beach volley maschile[4][5].

A marzo 2015 mentre si stava preparando per i Mondiali in Olanda gli è stato diagnosticato un tumore osseo, per la qual cosa è stato operato d'urgenza[6][7]. Fortunatamente non ci sono state metastasi e neppure è stata richiesta chemioterapia per cui i tempi di recupero si sono accorciati.

Nel 2016, ai giochi olimpici di Rio de Janeiro, Lupo, ancora in coppia con Nicolai, ha guadagnato la finale battendo in semifinale i russi Semenov e Krasilnikov[8]. Nella sfida finale contro il Brasile, ha conquistato con il suo partner la medaglia d'argento.

Come premio per l'ottima Olimpiade disputata viene scelto dal presidente del CONI Malagò come portabandiera dell'Italia nella cerimonia di chiusura delle XXXI Olimpiadi.[9]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

World tour[modifica | modifica wikitesto]

  • 6 podi ai Grand Slam: 1 oro, 2 argenti, 4 bronzi;
  • 2 podi agli Open: 1 oro, 1 argentEuropei

Campionato Italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Campione Italiano U18 nel 2008
  • Campione Italiano U19 nel 2009
  • Campione Italiano U21 nel 2009
  • Campione Italiano 2013
  • Campione italiano 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Carletti, Gli altri Balotelli Ecco i nuovi italiani, Messaggero Veneto, 24 July 2012 (Italian)
  2. ^ Beach Volley: Nicolai e Lupo campioni d’Europa, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 9 giugno 2014.
  3. ^ Beach volley: Daniele Lupo e Paolo Nicolai Campioni d'Europa!!!!!!!, Outdoorblog. URL consultato il 9 giugno 2014.
  4. ^ Campionati europei di beach volley: primo oro azzurro con Nicolai-Lupo, La Stampa. URL consultato il 9 giugno 2014.
  5. ^ Beach volley, trionfo azzurro: Nicolai-Lupo sul tetto d'Europa, la Repubblica. URL consultato il 9 giugno 2014.
  6. ^ Olimpiadi, beach volley: Lupo dal tumore sconfitto alla finale per l'oro, gazzetta.it. URL consultato il 17 agosto 2016.
  7. ^ Beach volley da medaglia, la favola di Lupo: aveva un tumore, ora giocherà la finale olimpica, su LaStampa.it. URL consultato il 17 agosto 2016.
  8. ^ Roberto Condio, Beach volley da medaglia, gli azzurri Paolo Nicolai e Daniele Lupo conquistano la finale, in La Stampa, 17 agosto 2016. URL consultato il 17 agosto 2016.
  9. ^ Olimpiadi, Daniele Lupo portabandiera azzurro nella cerimonia di chiusura, gazzetta.it. URL consultato il 20 agosto 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]