Daniela Reina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniela Reina
Nazionalità Italia Italia
Altezza 162[1] cm
Peso 46[1] kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità 400 m - 800 m
Record
200 m 23"52 (2007)
300 m 38"81 Record nazionale juniores (2000)
400 m 51"18 (2006)
400 m indoor 52"89 (2007)
500 m indoor 1’11"03 Record nazionale (2010)
600 m indoor 1’27"75 (2010)
800 m 2"01"09 (2010)
800 m indoor 2"03"67 (2010)
Staffetta svedese 2’09"10 Record nazionale promesse (2002)
4×400 m 3’28"77 (2009)
4×400 m indoor 3’36"49 (2002)
Società Fiamme Azzurre (2004-2014)
non conosciuta Atletica Avis Macerata (1993-)
non conosciuta S.S. Lazio Atletica Leggera (2014-)
Carriera
Nazionale
2002- Italia Italia 25
Palmarès
Europei indoor 0 0 1
DécaNation 0 2 0
Coppa Europa 0 1 1
Giochi del Mediterraneo 0 2 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 settembre 2009

Daniela Reina (Camerino, 15 maggio 1981) è un'atleta italiana, specialista dei 400 e degli 800 metri piani.

In campo internazionale ha vinto 7 medaglie in competizioni seniores: un bronzo agli Europei indoor, un argento ed un bronzo in Coppa Europa e due argenti ai Giochi del Mediterraneo ed al DécaNation.

A livello italiano, ha vinto 14 titoli nazionali: 8 assoluti, 2 universitari, 2 promesse, 1 allieve e 1 cadette.

Detiene 4 record nazionali: 1 seniores, 1 promesse e 2 juniores più un altro seniores che però non è stato omologato.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi con il primo titolo italiano e l’esordio internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Da ragazzina ha praticato per un decennio la danza classica; poi è stato Franco Lorenzetti a convincerla a dedicarsi all’atletica leggera[1].

Vince nel 1996, a 15 anni, la sua prima medaglia che è stata anche il suo primo titolo individuale nazionale, in occasione dei campionati italiani cadetti e cadette di Carole dove si aggiudica la medaglia d’oro sui 300 m.

Esordisce in una manifestazione internazionale nel 1998 in occasione delle Gymnasiadi tenutesi in Cina a Shanghai, ottenendo un quarto posto sui 400 m; nello stesso anno vince il titolo italiano allieve sui 400 m.

2000-2002: argento ai Giochi del Mediterraneo, esordio con la nazionale assoluta, argento agli Europei indoor e bronzo in Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

Sempre ai vertici del giro di pista in tutte le categorie giovanili, ha stabilito anche la miglior prestazione nazionale nella categoria juniores sui 500 m con 1’11”60 a Macerata nel 2000[1].
Nello stesso anno partecipa ai Mondiali juniores in Cile a Santiago del Cile dove si ferma in batteria sui 400 m.

Nel 2001 ai campionati nazionali juniores e promesse di Milano giunge quarta sui 200 ed invece sui 400 m vince il titolo italiano di categoria.

Nello stesso anno a livello internazionale gareggia ai Giochi del Mediterraneo vincendo la medaglia d’argento con la staffetta 4x400 m.
Poi agli Europei under 23 di Amsterdam nei Paesi Bassi terminando settimo sui 400 m.

Durante la stagione indoor del 2002, entrambe le volte sui 400 m, vince prima il bronzo agli italiani assoluti e poi l’argento agli Europei al coperto di Vienna in Austria (esordio per lei con la Nazionale assoluta);
poi in Coppa Europa ad Annecy in Francia vince il bronzo con la 4x400 m; infine agli italiani assoluti outdoor sempre sui 400 m, invece non va oltre la batteria.

2003-2005: passaggio alle Fiamme Azzurre e primo titolo assoluto individuale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 si aggiudica il titolo promesse nazionale sui 400 m; in precedenza termina sesta sui 400 m agli assoluti indoor, mentre a quelli all’aperto finisce in quarta posizione.
Agli Europei under 23 di Bydgoszcz in Polonia esce in batteria sui 400 m.

È passata alle Fiamme Azzurre nel marzo del 2004[2] ed in quell’anno vince altre due medaglie nazionali sui 400 m: titolo universitario e bronzo agli assoluti outdoor; agli assoluti indoor finisce quarta sui 400 m.

Poi con la Nazionale assoluta gareggia come staffettista in Coppa Europa ad Istanbul in Turchia, concludendo la gara al primo posto.

Tre medaglie con due titoli nazionali durante il 2005 sui 400 m: argento agli assoluti indoor, oro sia agli universitari che agli assoluti outdoor (suo primo titolo assoluto individuale).

In Coppa Europa svoltasi in Italia a Firenze giunge ottava sui 400 m; quindi al DécaNation in Francia a Parigi termina sesta sui 400 m.

2006-2007: record nazionale sui 400 metri, semifinale agli Europei outdoor ed indoor e semifinale ai Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2006 stabilisce il nuovo record italiano dei 400 m a Rieti (poi migliorato dall’attuale primatista Libania Grenot) con il tempo di 51”18 (il precedente apparteneva a Virna De Angeli, 51”31)[3]; centra l’accoppiata di titoli italiani indoor-outdoor agli assoluti sui 400 m.

In Coppa Europa in Repubblica Ceca a Praga termina terza sia sui 400 m che con la 4x400 m.
Sempre nel 2006 partecipa ai Campionati europei di Göteborg in Svezia, arrivando quinta nella semifinale dei 400 m con il tempo di 52”13 (52”07 in batteria).

Nel 2007 altra doppietta di titoli italiani agli assoluti indoor-outdoor sui 400 m.
Stabilisce anche la migliore prestazione nazionale assoluta dei 500 m indoor nel gennaio del 2007 ad Ancona col tempo di 1’11”03[4]

In competizioni internazionali, semifinale sui 400 m agli Europei indoor a Birmingham in Gran Bretagna; durante la Coppa Europa in Italia a Milano: terza sui 400 m, quarta nei 200 m e seconda con la 4x400 m; infine ai Campionati del mondo di Osaka in Giappone raggiunge nei 400 m il sesto posto in semifinale con il tempo di 51”99.

2008-2009: altri titoli italiani assoluti, passaggio agli 800 metri, finale agli Europei indoor, argento ai Giochi del Mediterraneo e all’Europeo per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tris di medaglie nel 2008 agli assoluti: titolo italiano sui 400 m e bronzo agli indoor, medaglia d’oro all’aperto.

In Coppa Europa in Francia ad Annecy conclude quinta nei 400 m ed ottava con la 4x400 m

Dal 2009 ha provato con determinazione la strada degli 800 m e nella successiva stagione invernale ha ritoccato il limite assoluto indoor dei 600 (1’27”75)[5]
Nello stesso anno ha centrato un’altra tripletta di medaglia agli assoluti: oro sui 400 ed argento con la 4x200 m agli indoor, argento sui 400 m all’aperto.

In manifestazione internazionali: termina quinta sui 400 m agli Europei indoor in Italia a Torino; sempre in Italia, vince l’argento sia ai Giochi del Mediterraneo a Pescara e poi invece a in Portogallo a Leiria vince l’argento con la staffetta 4x400 m all’Europeo per nazioni; ai Mondiali di Berlino in Germania esce in batteria sia sugli 800 che con la 4x400 m. infine al DécaNation di Parigi in Francia ottiene il bronzo sui 400 m.

2010-2014: assenze ed insuccessi agli assoluti[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2010 in poi non ha preso parte agli assoluti indoor; nello stesso anno all’aperto non è partita nella finale degli 800 m.

In ambito internazionale si aggiudica il bronzo sulla stessa distanza nella Coppa dei Campioni per club a Vila Real de Santo António in Portogallo. Poi all’Europeo per nazioni di Bergen in Norvegia finisce settima con al 4x400 m. Infine agli Europei di Barcellona in Spagna esce in batteria sugli 800 m.

Argento sugli 800 m agli assoluti all’aperto del 2011.

Assente nel 2012 sia agli assoluti indoor che a quelli outdoor.

Nel biennio 2013-2014 non supera entrambe le volte la batteria degli 800 m agli assoluti outdoor.
Durante il novembre del 2014 passa a alla Società sportiva Lazio Atletica[6]

2015, assente agli assoluti indoor di Padova, mentre non supera la batteria dei 400 m agli assoluti di Torino.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • È l’unica quattrocentista italiana ad aver vinto 8 titoli assoluti, tra indoor ed outdoor, in 5 anni consecutivi (2005-2009).
  • È l’unica quattrocentista italiana ad aver vinto per 3 anni di fila (2006, 2007, 2008) l’accoppiata 400 m indoor ed outdoor agli assoluti.
  • A livello nazionale, ha vinto i 400 m in 4 categorie diverse: universitari, assoluti, promesse ed allieve.
  • Tra le prime 20 migliori prestazioni italiane femminili all-time sui 400 m, detiene l’unico tempo non stabilito dalla pluri-primatista italo-cubano Libania Grenot[7].
  • È allenata da Sergio Biagetti che è uno specialista della velocità[8].
  • Ha un fratello maggiore, classe 1977, Filippo Michele Reina pure lui quattrocentista e che corre come lei per l’Avis Atletica Macerata[9].
  • Ha l’hobby di seguire tutto lo sport[10].

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 500 metri piani indoor: 1’11”03 (Italia Ancona, 21 gennaio 2007)[11]
  • 600 metri piani indoor: 1’27”75 (Italia Ancona, 30 gennaio 2010)
    (tempo non omologato)[12]

Promesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Staffetta svedese: 2’09”10 (Italia Macerata, 28 luglio 2002)[13]

Juniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 300 metri piani: 38”81 (Italia Macerata, 29 agosto 2000)
    (cronometraggio manuale)[14]
  • 500 metri piani: 1’11”60 (Italia Macerata, 20 maggio 2000)[15]

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

400 metri piani[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2014 56“35 Italia Orvieto 4-7-2014
2012 56“91 Italia Avellino 13-6-2012
2011 54“76 Italia Firenze 4-6-2011
2010 53“14 Italia Firenze 5-6-2010
2009 52“27 Italia Rieti 16-5-2009
2008 52“42 Svizzera Ginevra 31-5-2008
2007 51“99 Giappone Osaka 27-8-2007
2006 51“18 Italia Rieti 27-8-2006
2005 53“47 Italia Bressanone 26-6-2005

400 metri piani indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2011 56“25 Francia Mondeville 5-2-2011
2009 53“11 Italia Torino 7-3-2009
2008 53“75 Italia Genova 23-2-2008
2007 52“89 Finlandia Tampere 4-2-2007
2006 54“13 Italia Ancona 18-2-2006
2005 54“99 Italia Ancona 19-2-2005

800 metri piani[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Risultato Luogo Data Rank. Mond.
2014 2’10“95 Italia Caprino Veronese 31-5-2014
2013 2’11“87 Italia Roma 30-6-2013
2012 2’07“76 Italia Rovereto 22-6-2012
2011 2’03“94 Italia Pordenone 15-6-2011
2010 2’01“09 Italia Roma 10-6-2010
2009 2’01“27 Spagna Huelva 10-6-2009
2007 2’08“71 Italia Palermo 30-9-2007
2006 2’10“24 Italia Rieti 21-5-2006
2005 2’10“82 Italia Fabriano 29-5-2005

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1998 Gymnasiadi Cina Shanghai 400 m 4a [1]
2000 Mondiali juniores Cile Santiago del Cile 400 m Batteria 55”12 [16]
2001 Giochi del Mediterraneo Tunisia Tunisi 4x400 m Argento Argento 3’38”90 [17]
Europei under 23 Paesi Bassi Amsterdam 400 m 7a 54”31 [17]
2002 Europei indoor Austria Vienna 4x400 m Bronzo Bronzo 3’36”49 [18]
2003 Europei under 23 Polonia Bydgoszcz 400 m Batteria 54”82 [19]
2005 DécaNation Francia Parigi 400 m 6a 54”31 [20]
2006 Europei Svezia Goteborg 400 m Semifinale 52”13 [21]
2007 Europei indoor Regno Unito Birmingham 400 m Semifinale 52”95 [22]
Mondiali Giappone Osaka 400 m Semifinale 51”99 [23]
2009 Europei indoor Italia Torino 400 m 5a 53”11 [24]
Giochi del Mediterraneo Italia Pescara 400 m Argento Argento 52”34 [25]
Mondiali Germania Berlino 800 m Batteria 2’06”30 [26]
4x400 m Batteria 3’31”05 [27]
DécaNation Francia Parigi 400 m Bronzo Bronzo 53”69 [28]
2010 Europei Spagna Barcellona 800 m Batteria 2’01”94 [29]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1996
  • Oro Oro ai Campionati italiani cadetti e cadette, (Caorle), 300 m - 40”88[30]
1998
  • Oro Oro ai Campionati italiani allievi e allieve, (Caorle), 400 m - 57”91[30]
2001
  • 4a ai Campionati italiani juniores e promesse, (Milano), 200 m - 24”33[31]
  • Oro Oro ai Campionati italiani juniores e promesse, (Milano), 400 m - 53”81[31]
2002
  • Bronzo Bronzo ai Campionati italiani assoluti indoor, (Genova), 400 m - 54”70[32]
  • In batteria ai Campionati italiani assoluti, (Viareggio), 400 m - 53”74[33]
2003
  • 6a ai Campionati italiani assoluti indoor, (Genova), 400 m - 55”67[34]
  • Oro Oro ai Campionati italiani juniores e promesse, (Grosseto), 400 m - 54”32[35]
  • 4a ai Campionati italiani assoluti, (Rieti), 400 m - 54”38[36]
2004
  • 4a ai Campionati italiani assoluti indoor, (Genova), 400 m - 54”79[37]
  • Oro Oro ai Campionati nazionali universitari, (Camerino), 400 m - 53”95[38]
  • Bronzo Bronzo ai Campionati italiani assoluti, (Firenze), 400 m - 53”62[39]
2005
  • Argento Argento ai Campionati italiani assoluti indoor, (Ancona), 400 m - 54”99[40]
  • Oro Oro ai Campionati nazionali universitari, (Catania), 400 m - 53”99[41]
  • Oro Oro ai Campionati italiani assoluti, (Bressanone), 400 m - 53”47[42]
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2013
2014
2015

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2002
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Profilo su FIDAL.it
  2. ^ Atletica. Daniela Reina, una campionessa alla Lazio: “Si avvera un sogno”, LazioPolis.it, 14 novembre 2014
  3. ^ Atletica, Rieti: Reina nuovo record italiano 400 metri donne, Repubblica.it, 27 agosto 2006
  4. ^ PalaIndoor: atletica da guinness nel segno dei 500, FIDALMarche.com, 22 gennaio 2007
  5. ^ Daniela Reina firma la MPI sui 600 indoor, FIDALMarche.com, 30 gennaio 2010
  6. ^ Clamoroso! Daniela Reina è della S.S. Lazio Atletica Leggera!, SSLazioAtletica.net, 14 novembre 2014
  7. ^ Liste italiane all time - Donne, 400 metri, FIDAL.it, 6 agosto 2014
  8. ^ Fabrizio Giorgi, Sergio Biagetti, quota 60, LaRucola.org
  9. ^ Societari, i club delle Marche più forti del maltempo, FIDALMarche.com, 16 maggio 2010
  10. ^ Andrea Busiello, La Reina d’Italia aspetta i Mondiali, CronacheMaceratesi.it, 28 maggio 2009
  11. ^ Primati e migliori prestazioni italiane indoor, FIDAL.it, 31 ottobre 2014
  12. ^ Primati e migliori prestazioni italiane indoor, FIDAL.it, 31 ottobre 2014
  13. ^ Primati e migliori prestazioni italiane - Promesse, Donne, FIDAL.it, 31 ottobre 2014
  14. ^ Primati e migliori prestazioni italiane - Juniores, Donne, FIDAL.it, 31 ottobre 2014
  15. ^ Primati e migliori prestazioni italiane - Juniores, Donne, FIDAL.it, 31 ottobre 2014
  16. ^ (EN) Athlete profile - Daniela Reina, IAAF.org
  17. ^ a b Graduatorie italiane 2001 - Donne, FIDAL.it
  18. ^ Atletica, terza la 4x400 donne, Repubblica.it, 4 marzo 2002
  19. ^ Azzurri 2003 - Rappresentativa Promesse Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  20. ^ Azzurri 2005 - Rappresentativa Assoluta Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  21. ^ Azzurri 2006 - Rappresentativa Assoluta Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  22. ^ Daniela Reina, la regina italiana dei 400, InPuntadiPenna.com, 1º marzo 2007
  23. ^ Mondiali Osaka: Reina sesta in 51.99, FIDALMarche.it, 27 agosto 2007
  24. ^ Matteo Moscati, Europei indoor: risultati della seconda giornata, SportLive.it, 7 marzo 2009
  25. ^ Pescara 2009: poker d’oro per l’Italia, FIDAL.it, 3 luglio 2009
  26. ^ Marcia, Rigaudo solo nona Cusma in semifinale negli 800, Repubblica.it, 16 agosto 2009
  27. ^ Sesta la 4x100, settima la Weissteiner, FIDAL.it, 23 agosto 2009
  28. ^ Quinti gli azzurri al DécaNation, FIDAL.it, 11 settembre 2009
  29. ^ Dolce Barcellona, Meucci è di bronzo, FIDAL.it, 28 luglio 2010
  30. ^ a b Daniela Reina the italian Queen of 400, DailyMotion.com, 28 febbraio 2007
  31. ^ a b Campionati italiani individuali juniores e promesse 2001, VareseNews.it
  32. ^ Graduatorie italiane indoor 2002 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  33. ^ Graduatorie italiane 2002 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  34. ^ Graduatorie italiane indoor 2003 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  35. ^ Giovanili, a Grosseto Campioli sale a 2,20 nell\’, FIDAL.it, 14 giugno 2003
  36. ^ Graduatorie italiane 2003 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  37. ^ Graduatorie italiane indoor 2004 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  38. ^ Campionato nazionale universitario 2004 - 400 metri femminile, CUSCamerino.UNICam.it
  39. ^ Graduatorie italiane 2004 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  40. ^ Graduatorie italiane indoor 2005 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  41. ^ Agli Universitari di Catania vola Sardano, FIDAL.it, 28 maggio 2005
  42. ^ Graduatorie italiane 2005 - Donne, 400 metri, FIDAL.it
  43. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2006 - 400 metri donne, FIDAL.it
  44. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2006 - 400 metri donne, FIDAL.it
  45. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2007 - 400 metri donne, FIDAL.it
  46. ^ Campionati italiani individuali assoluti 2007 - 400 metri donne, FIDAL.it
  47. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2008 - 400 metri donne, FIDAL.it
  48. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2008 - Staffetta 4 x 1 giro donne, FIDAL.it
  49. ^ Campionati italiani individuali assoluti 2008 - 400 metri donne, FIDAL.it
  50. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2009 - 400 metri donne, FIDAL.it
  51. ^ Campionati italiani assoluti indoor 2009 - Staffetta 4 x 1 giro donne, FIDAL.it
  52. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2009 - 800 metri donne, FIDAL.it
  53. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2010 - 800 m donne, FIDAL.it
  54. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2011 - 800 m donne, FIDAL.it
  55. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2013 - 800 metri donne, FIDAL.it
  56. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2014 - 800 metri donne, FIDAL.it
  57. ^ Campionati italiani individuali assoluti su pista 2015 - 400 metri donne, FIDAL.it
  58. ^ Azzurri 2002 - Rappresentativa Assoluta Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  59. ^ Azzurri 2004 - Rappresentativa Assoluta Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  60. ^ Atletica, Coppa Europa: risultati e classifiche, Repubblica.it, 18 giugno 2005
  61. ^ a b Azzurri 2006 - Rappresentativa Assoluta Donne, Reina Daniela, FIDAL.it
  62. ^ L’Italia vola, Bettinelli 2,30 e Romagnolo record, FIDAL.it, 23 giugno 2007
  63. ^ Milano bacia l’Italia, Rosa e Di Martino record, FIDAL.it, 24 giugno 2007
  64. ^ Coppa Europa: Italia promossa! I risultati dei marchigiani, FIDALMarche.it, 24 giugno 2007
  65. ^ a b Coppa Europa | Week-end azzurro per Reina e Capponi, FIDALMarche.it, 23 giugno 2008
  66. ^ Vola la Di Martino: Leiria le regala i 2 metri, FIDAL.it, 23 giugno 2009
  67. ^ Bene Fiamme Gialle e Fiamme Azzurre nella 1a giornata della Coppa dei Campioni, FIDALLazio.org, 29 maggio 2010
  68. ^ Bergen, Di Martino trionfa nell’alto a 2,00, FIDAL.it, 22 giugno 2010

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]