Daniela Ceccarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniela Ceccarelli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 60 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, combinata
Squadra Fiamme Oro
Termine carriera 2010
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Daniela Ceccarelli (Frascati, 25 settembre 1975) è un'ex sciatrice alpina italiana, campionessa olimpica nel supergigante a Salt Lake City 2002.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carriera sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Specialista nelle discipline veloci, entrò a far parte dello sci club Selvino di Bergamo sotto la guida di Tony Morandi e nel 1996 si trasferì a Cesana Torinese. Dal 1998 entrò stabilmente[senza fonte] nella nazionale italiana dove rimane fino al 2010, gareggiando come atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro.

Stagioni 1995-2001[modifica | modifica wikitesto]

Esordì in Coppa Europa il 16 dicembre 1994 a Gressoney-La-Trinité in slalom gigante, senza completare la prova, e in Coppa del Mondo il 7 marzo 1996 a Kvitfjell in supergigante (21ª). In Coppa Europa ottenne 6 podi, il primo l'8 gennaio 1997 a Tignes in discesa libera (3ª) e l'ultimo l'8 febbraio 1998 a Castelrotto in supergigante (3ª), e si piazzò al 2º posto della classifica generale nella stagione 1996-1997.

Esordì ai Campionati mondiali a Vail/Beaver Creek 1999, dove si piazzò 18ª nel supergigante; ai successivi Mondiali di Sankt Anton am Arlberg 2001 fu 16ª nella discesa libera, 15ª nel supergigante e 15ª nella combinata.

Stagioni 2002-2010[modifica | modifica wikitesto]

Conquistò il primo podio in Coppa del Mondo il 22 dicembre 2001 a Sankt Moritz in supergigante (2ª); ai successivi XIX Giochi olimpici invernali di Salt Lake City 2002, suo esordio olimpico, vinse la medaglia d'oro nel supergigante e si classificò 20ª nella discesa libera e 15ª nella combinata. Conquistò l'ultimo podio in Coppa del Mondo il 13 dicembre 2002 a Val-d'Isère in supergigante (2ª); in seguito partecipò ai Mondiali di Sankt Moritz 2003, dove si piazzò 13ª nella discesa libera e non completò il supergigante, e di Bormio/Santa Caterina Valfurva 2005, suo congedo iridato, dove fu 14ª nella discesa libera non completò la combinata.

Ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006, sua ultima presenza olimpica, pur essendosi infortunata al ginocchio una settimana prima della rassegna[senza fonte] si classificò 31ª nel supergigante. Nel 2010 un nuovo infortunio le precluse ogni possibilità di qualificarsi per i XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010[senza fonte] e si ritirò durante quella stessa stagione 2009-2010; la sua ultima gara fu la discesa libera di Coppa del Mondo disputata il 23 gennaio a Cortina d'Ampezzo e chiusa dalla Ceccarelli al 39º posto.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 fu eletta nel consiglio federale della Federazione italiana sport invernali, con l'incarico di rappresentante degli atleti[senza fonte], e divenne commentatrice sportiva di sci alpino per la Rai in occasione delle Olimpiadi di Vancouver. Nel 2013 fondò a Sansicario assieme al marito, l'allenatore di sci alpino Alessandro Colturi, e al fratello Davide, ex sciatore, uno sci club[senza fonte].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 16ª nel 2003
  • 3 podi:
    • 2 secondi posti (in supergigante)
    • 1 terzo posto (in discesa libera)

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 2ª nel 1997
  • 6 podi:
    • 1 secondo posto
    • 5 terzi posti

Nor-Am Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 40ª nel 2002
  • 1 podio:
    • 1 terzo posto

South American Cup[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 5ª nel 2003
  • 2 podi:
    • 2 vittorie

South American Cup - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
28 agosto 2002 Las Leñas Argentina Argentina GS
30 agosto 2002 Las Leñas Argentina Argentina SG

Legenda:
SG = supergigante
GS = slalom gigante

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 26 aprile 2002. Di iniziativa del presidente della Repubblica.[2]
Collare d'oro al merito sportivo - nastrino per uniforme ordinaria Collare d'oro al merito sportivo
«Campione olimpico sci alpino - Super G»
— Roma, 2002.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sci alpino, l'albo d'oro della discesa femminile dei Campionati Italiani, in fisi.org, 1º aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 3 settembre 2014).
    L'albo d'oro del supergigante femminile dei Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 2 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Albo d'oro Gigante femminile Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 30 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Campionati Italiani di sci alpino, l'albo d'oro della combinata femminile, in fisi.org, 24 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  2. ^ Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig.ra Daniela Ceccarelli, su quirinale.it. URL consultato il 10 aprile 2011.
  3. ^ Benemerenze sportive di Daniela Ceccarelli, su coni.it, Comitato olimpico nazionale italiano. URL consultato il 21 giugno 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]