Daniel Holtz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel Holtz
Daniel Holtz.jpg
Holtz (a destra) e Justine (sullo sfondo a sinistra)
UniversoBuffyverse
Lingua orig.Lingua inglese
1ª app. inUn cuore perduto
Ultima app. inDomani
Interpretato daKeith Szarabajka
Voce italianaFabrizio Pucci
Sessomaschile
Data di nascita1725 circa
Professionecacciatore di vampiri

«Ho giurato che non avrei avuto pietà. E non l'avrò!»

(Daniel Holtz)

Daniel Holtz è un personaggio immaginario del telefilm Angel, interpretato da Keith Szarabajka.

Holtz è un famossissimo cacciatore di vampiri del Settecento assetato di vendetta nei confronti di Angelus e Darla. Sarà uno dei principali antagonisti della terza stagione.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

Daniel Holtz fu, nel Settecento, un famosissimo cacciatore di vampiri; la sua fama lo portò ad avere moltissimi seguaci ed a essere molto stimato. Verso il 1760, Holtz intraprese la caccia dei due pericolosissimi vampiri che si erano resi responsabili dello sterminio di un intero paese: Angelus e Darla. Già allora l'uomo aveva eliminato 378 vampiri.

Nel maggio del 1764, Angelus e Darla per vendetta verso il loro inseguitore gli uccisero tutta la famiglia, stuprarono sua moglie, massacrarono il figlio neonato e tramutarono la figlia poco più che bambina in una vampira, costringendo il padre a ucciderla. Devastato, Holtz giurò vendetta e decise di dedicare la sua intera esistenza alla vendetta verso i due, che inseguì per tutta l'Inghilterra, l'Africa e l'Europa.

Finalmente, nel 1771 a Roma, Holtz riesce a mettere i due vampiri all'angolo, tuttavia proprio mentre sta per ucciderli, la situazione si capovolge ed è il cacciatore ad essere messo al tappeto. A questo punto però essi decidono di risparmiare il nemico, affermando come oramai siano diventati "come una famiglia" e che sia molto più divertente adoperarsi per rendergli la vita impossibile.

Holtz, ormai stanco, abbandona la caccia e si ritira a York finché, nel 1773, un demone di nome Sahjhan gli offre la possibilità di prendersi la sua rivincita nel futuro dato che, secondo le profezie, ci sarebbero voluti altri 200 anni prima che Holtz, Angelus e Darla si ritrovino faccia a faccia.

Nella terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Angel (terza stagione).

Così 200 anni dopo il patto con Sahjhan, quest'ultimo libera Holtz dal suo stato di animazione sospesa e lo indirizza in America, più precisamente a Los Angeles, dove risiedono anche i due vampiri tanto odiati. Il cacciatore irrompe dunque nella sede della Angel Investigations, dove massacra una squadra speciale della Wolfram & Hart e attende il ritorno di Angelus; che ora si chiama Angel e possiede un'anima. Dettagli di cui il cacciatore non si cura e, dopo aver intrapreso col vampiro un breve scontro, lo costringe alla fuga. Il vampiro raggiunge Darla al Caritas ma Holtz lo fa esplodere ed in seguito insegue tutti i membri del gruppo per i vicoli di LA; la situazione viene risolta solo dal sacrificio di Darla, che muore dopo aver dato alla luce Connor. Holtz a questo punto potrebbe benissimo inseguire Angel ma decide di portargli via il figlio per farlo soffrire come ha sofferto lui.

L'evento causerà un litigio con Sahjhan (il cui vero obbiettivo era uccidere Connor, fautore della sua morte secondo un'antica profezia) e per questo Holtz interrompe il loro sodalizio, uccidendo anche tutti i demoni che il viaggiatore del tempo gli aveva procurato. L'uomo decide così di reclutare alcune persone che odino i vampiri, si forma così un'armata tra cui figura la giovane Justine Cooper, la cui sorella gemella è stata uccisa da un vampiro. Justine si innamorerà di Holtz e per soddisfare i suoi desideri attaccherà Wesley procurandogli una ferita alla gola, gli porterà via Connor e lo porterà dal suo padrone.

Successivamente i due verranno placcati da Angel e dalla Wolfram & Hart, finché Holtz non si troverà con le spalle al muro in un piazzale; qui sarà raggiunto anche da Sahjhan che apre il portale di un regno demoniaco di nome Quort-Ot, promettendogli di distruggerne gli abitanti a meno che non uccida il bambino. Per vanificare le minacce del demone e disfarsi degli inseguitori Holtz si getta nel portale con Connor in braccio, sparendo nel nulla.

Il cacciatore crescerà il ragazzo come figlio suo divenendone il maestro e il patrigno e, soprattutto, insegnandogli come combattere i vampiri. Circa diciassette anni dopo i due fanno ritorno sulla terra (dove sono passate solo due settimane).

Dopo essere tornato sulla Terra Holtz sembra notare come Connor stia bene con Angel, e decide di affidarlo alle cure del padre biologico, non prima però di essersi chiarito col vampiro. Il cacciatore di vampiri sembrerà dunque andarsene in modo pacifico ma tutto ciò è in realtà parte del suo piano: riconciliatosi con Justine la supplicherà di ucciderlo lasciandogli due segni sul collo, per far credere a Connor che l'omicidio sia stato compiuto da Angel. Inizialmente la donna è restia ma in seguito l'uomo la persuade dicendole:

«Non ti chiedo di seguirmi all'inferno, ma solo di aiutarmi ad andarci.»

Come da programma Connor trova il corpo del patrigno ed accusa Angel dell'omicidio, folle di rabbia si allerà con Justine rinchiudendo il vampiro con l'anima in una bara di metallo e gettandola sul fondo dell'oceano.

La verità sulla morte di Holtz verrà rivelata al ragazzo solamente nella quarta stagione.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Holtz non è un vampiro e non ha nemmeno poteri come quelli della Cacciatrici ma dimostra comunque abilità incredibili derivategli da un costante allenamento: caratteristiche come la forza, la velocità e la resistenza hanno raggiunto l'apice della perfezione umana (non risente nemmeno dopo che la cacciatrice potenziale Justine lo colpisce con una testata sul naso e riesce da solo a sconfiggere un'intera squadra speciale della Wolfram & Hart con estrema facilità); inoltre è notevolmente intelligente e grazie al suo carisma riesce a circondarsi di seguaci che darebbero la vita per lui. Holtz è un esperto stratega, artista marziale, combattente, spadaccino, tattico, ricercatore, torturatore, guerrigliero e utilizzatore di armi da taglio e da fuoco anche se non dimostra grande destrezza nell'usare le armi odierne come pistole automatiche o lanciarazzi. Holtz è, tra gli esseri umani, il combattente più competente del Buffyverse, persino migliore di Gunn e Wesley ma non al pari di Angel o delle cacciatrici. Possiede un arsenale d'armi progettate appositamente per combattere i vampiri, come paletti di legno o balestre; inoltre conosce tutti i punti deboli delle creature demoniache.