Daniel Bravo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Bravo
Daniel Bravo (edited).jpg
Bravo nel 2012
Nazionalità Francia Francia
Altezza 176 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1980-1983 Nizza 91 (19)
1983-1987 Monaco 104 (22)
1987-1989 Nizza 50 (18)
1989-1996 Paris Saint-Germain 217 (23)
1996-1997 Parma 24 (0)
1997-1998 O. Lione 14 (4)
1998-1999 O. Marsiglia 20 (1)
1999-2000 Nizza 19 (1)
Nazionale
1982-1989 Francia Francia 13 (1)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Francia 1984
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Daniel Bravo (Tolosa, 9 febbraio 1963) è un ex calciatore francese, di ruolo centrocampista offensivo, dal 2001 commentatore televisivo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò a 17 anni in Division 1 con il Nizza; successivamente militò in vari club come AS Monaco, Olympique Marsiglia, Paris Saint-Germain, Lione ed ebbe inoltre un'esperienza italiana con la maglia del Parma nel campionato 1996-1997. Dai tempi in cui militava per il PSG è rimasto il nome di "piccolo Principe del Parco".

Bravo (a destra) al PSG nel 1995, in scivolata sul milanista Simone, e sotto lo sguardo di Le Guen, durante la semifinale di Champions League.

Entra nel giro della nazionale francese in giovane età per poi stranamente uscirne quando raggiunge la maturità calcistica. Disputa con la maglia dei Bleus 13 gare (con un gol) e partecipa al vittorioso campionato europeo del 1984, dove scende in campo nel secondo tempo della gara contro la Jugoslavia.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2012, in un'intervista all'edizione in lingua francese del portale web Yahoo! Sport, Daniel Bravo ha raccontato che nel 1997, quando militava nel Parma, i suoi compagni si sarebbero messi d'accordo con la squadra avversaria durante l'intervallo dell'«ultima partita importante della propria squadra» del campionato di Serie A 1996-1997 per mantenere il risultato parziale dell'incontro.[1] Malgrado Bravo non abbia mai dichiarato quale fosse l'incontro in cui si sarebbe compiuto il presunto episodio di combine e nemmeno abbia citato alcun calciatore che potrebbe essere stato incriminato nella vicenda,[1] secondo un articolo che trascrisse parzialmente l'intervista in francese a Bravo e che fu pubblicato sul giornale italiano Corriere della sera (edizione del 18 giugno 2012), la gara potrebbe essere stata quella disputata tra il Parma e l'allora capolista Juventus – che aveva sei punti in più della formazione emiliana su nove da giocare – arbitrata da Pierluigi Collina e finita in parità con una rete per parte.[2] La testimonianza di Bravo è stata successivamente smentita dai suoi ex compagni di squadra Mario Stanić[3] ed Enrico Chiesa[4], nonché dall'allora calciatore bianconero Nicola Amoruso[5]. Nella circostanza, il Parma quell'anno finì al secondo posto in campionato a 63 punti, dietro la squadra torinese campione d'Italia (65), la quale pareggiò le sue due ultime gare disputate in campionato.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Monaco: 1984-1985
Paris Saint-Germain: 1992-1993, 1994-1995
Monaco: 1985
Paris Saint-Germain: 1993-1994
Paris Saint-Germain: 1994-1995

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1995-1996

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 1984

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Daniel Bravo, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN34697210 · ISNI: (EN0000 0000 0088 8004 · BNF: (FRcb14552865w (data)