Damso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Damso
Festival des Vieilles Charrues 2018 - Damso - 009 (cropped).jpg
NazionalitàBelgio Belgio
GenereHip hop
Hardcore hip hop
Periodo di attività musicale2006 – in attività
Etichetta92.i, Capitol, Universal
Album pubblicati3
Studio3

Damso, pseudonimo di William Kaloubi (Kinshasa, 10 maggio 1992), è un rapper belga di origini congolesi.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Damso nasce in Congo, all'epoca Zaire, figlio di un cardiologo e di una sociologa, ma si trasferisce in Belgio con la famiglia all'età di nove anni, per fuggire alla seconda guerra del Congo[1].

Inizia ad avvicinarsi al rap dal 2006, formando il gruppo OPG con alcuni amici d'infanzia. Nel 2013 gli OPG fanno uscire in freedownload il mixtape MMMXIII e nel 2014 Damso pubblica il suo primo mixtape solista, dal titolo La salle d'attente[2].

Si fa conoscere al grande pubblico francese nel 2015 grazie alla strofa sul pezzo Pinocchio di Booba e al brano Poséidon, contenuto sul mixtape OKLM pubblicato dall'omonimo portale musicale creato da Booba. Proprio Booba lo mette sotto contratto con l'etichetta 92.i.

L'8 luglio 2016, Damso pubblica il suo primo disco con il titolo di Batterie Faible. L'album, uscito sotto 92.i/Capitol/Universal, ottiene il disco d'oro francese e Damso si attesta come uno dei pochi rapper provenienti da altri paesi francofoni ad avere grande successo in Francia[3], arrivando anche a esibirsi al Palais de Tokyo di Parigi[4]. Ad agosto 2017 l'album è certificato disco di platino.[5]

Il 28 aprile 2017 viene pubblicato il suo secondo album, dal titolo Ipseité, che in meno di un anno raggiunge il quadruplo disco di platino in Francia con circa 400.000 copie vendute.[6] Il magazine e portale web SenseCritique inserisce il disco tra i migliori 100 album di sempre del rap francofono [7] e Damso si riconferma come uno dei rapper più talentuosi in circolazione nella scena francese[8]. Nello stesso anno realizza anche collaborazioni importanti, comparendo sulla traccia 113 dell disco Trône di Booba e sulla traccia Noche del mixtape Ripro 3 di Lacrim, [9][10] oltre a partecipare alla colonna sonora del film Tueurs.[11]

In vista dei mondiali di calcio di Russia 2018, Damso viene contattato dalla Federazione belga per comporre la canzone ufficiale che avrebbe accompagnato i Diables Rouges durante la competizione. Il rapper realizza il brano Humains, ma le feroci proteste dell'opinione pubblica contro i suoi testi violenti e maschilisti convincono le parti a rinunciare alla collaborazione.[12][13]

A febbraio 2018 comunica l'uscita del suo nuovo album, che sarà pubblicato a il 15 giugno con il titolo Lithopédion,[6] e su Instagram viene annunciata la sua partecipazione al film Bang! Bang! (che vede anche la partecipazione del rapper Joey Starr).[14] Lithopédion batte tutti i record di streaming in Francia con più di 61 milioni di ascolti nella prima settimana[15][16], inoltre viene certificato disco di platino in meno di un mese.[17]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Lo stile di Damso è caratterizzato da una scrittura complessa, piena di riferimenti e punchline. I testi sono spesso violenti, crudi e con giochi di parole sessualmente espliciti, ma sanno anche essere poetici e malinconici[18]. Non mancano tracce autobiografiche che sottlineano la durezza della vita, attraverso episodi vissuti in prima persona (dal suicidio di una persona cara al razzismo subito in Europa)[19]. Il tutto contrasta con il flow calmo, musicale e con la voce profonda del rapper belga, che spesso si avvale di strumentali dalle sonorità trap, talvolta con influenze afrobeat ma comunque dai suoni scuri[8][20].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018: Lithopédion
  • 2017: Ipseité
  • 2016: Batterie Faible

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014: La Salle d'attente (mixtape)
  • 2013: MMMXIII (mixtape con OPG)

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2018: Smog (album: Lithopédion)
  • 2018: Ipseité (album: Lithopédion)
  • 2018: Γ. Mosaïque Solitaire (album: Ipseité)
  • 2017: Tueurs (album: Tueurs o.s.t.)
  • 2017: Ε. Signaler (album: Ipseité)
  • 2017: Θ. Macarena (album: Ipseité)
  • 2017: Α. Nwaar Is The New Black (album: Ipseité)
  • 2017: N. J Respect R (album: Ipseité)
  • 2016: Paris c'est loin feat. Booba
  • 2016: Amnésie (album: Batterie Faible)
  • 2016: BruxellesVie (album: Batterie Faible)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Stéphanie Binet, Damso, rappeur pas si méchant, in Le Monde.fr, 19 giugno 2017. URL consultato il 2 agosto 2017.
  2. ^ (FR) Biographie - Damso, in Damso. URL consultato il 2 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2017).
  3. ^ (EN) Booska-p, Damso certifié disque d'Or avec « Batterie faible » !. URL consultato il 2 agosto 2017.
  4. ^ (FR) Archives DAMSO en concert : place de concert, billet, ticket et liste des anciens concerts, su www.infoconcert.com. URL consultato il 3 agosto 2017.
  5. ^ (FR) Un an après sa sortie, Batterie Faible de Damso est certifié disque de platine - TRACE, in TRACE, 25 agosto 2017. URL consultato il 18 aprile 2018.
  6. ^ a b (EN) Booska-p, Damso dévoile la date de sortie de « Lithopédion », son nouvel album. URL consultato il 15 aprile 2018.
  7. ^ Top 100 album rap francesi, su senscritique.com.
  8. ^ a b David Doucet, Qui est Damso, le rappeur francophone le plus talentueux du moment ?, su Les Inrocks, 25 aprile 2017. URL consultato il 2 agosto 2017.
  9. ^ (EN) Booska-p, Booba dévoile la tracklist de son album « Trône » !. URL consultato il 16 aprile 2018.
  10. ^ (EN) Booska-p, RIPRO Vol 3 de Lacrim., in Booska-p. URL consultato il 16 aprile 2018.
  11. ^ (EN) Booska-p, Damso au cinéma le 6 décembre avec le film « Tueurs » [VIDEO]. URL consultato il 18 aprile 2018.
  12. ^ (FR) Belgique : Accusé de racisme, Damso ne chantera pas l’hymne, in Sport24, 2018-03-09CET11:41:46+0100. URL consultato il 15 aprile 2018.
  13. ^ (FR) avec AFP, Belgique : Le rappeur Damso ne chantera pas l'hymne du Mondial 2018, in L'ÉQUIPE. URL consultato il 15 aprile 2018.
  14. ^ (FR) Damso et JoeyStarr ensemble sur le tournage d'un film, in mouv', 1º febbraio 2018. URL consultato il 18 aprile 2018.
  15. ^ "Lithopédion" : Damso établit un nouveau record en streaming avec son nouvel album, su chartsinfrance.net. URL consultato il 18 luglio 2018.
  16. ^ (EN) Booska-p, Damso bat le record de streams audios sur une semaine !. URL consultato il 18 luglio 2018.
  17. ^ (FR) « Lithopédion » de Damso certifié disque de platine !, in Rapunchline : C'est tout le rap français sur un seul site !, 9 luglio 2018. URL consultato il 18 luglio 2018.
  18. ^ Thomas Blondeau, Qui est Damso, le nouveau poulain de Booba ?, su Les Inrocks, 30 agosto 2016. URL consultato il 2 agosto 2017.
  19. ^ (EN) Booska-p, Damso : « On n'est pas dans un monde de bisounours, la vie est dure. ». URL consultato il 2 agosto 2017.
  20. ^ (EN) 3 Belgian Acts Killing The Game | COLORS BERLIN, in COLORS BERLIN. URL consultato il 2 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN11147602527357641634 · BNF (FRcb17069115v (data)