Dalkurd Fotbollsförening

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dalkurd FF
Calcio Football pictogram.svg
Dalkurd FF logo.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Kurdistan Verde
Dati societari
Città Borlänge
Nazione Svezia Svezia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Sweden.svg SvFF
Campionato Superettan
Fondazione 2004
Presidente Svezia Ramazan Kizil
Allenatore Svezia Andreas Brännström
Stadio Domnarvsvallen
(6.500 posti)
Sito web dalkurd.se
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Dalkurd Fotbollsförening, meglio noto come Dalkurd FF o semplicemente Dalkurd, è una società calcistica svedese con sede nella città di Borlänge. Nella stagione 2018 giocherà il suo primo campionato in Allsvenskan.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il club è nato il 26 settembre 2004 su iniziativa di alcuni abitanti di origine curda. Lo stesso logo del club richiama la bandiera del Kurdistan. L'intento era quello di creare un progetto sociale rivolto ai giovani del posto, con un aiuto economico da parte della locale squadra dell'IK Brage (all'epoca militante in Superettan). La rosa del primo anno presentava un'età media di 16,4 anni.[1]

Dal 2005 al 2009 è sempre arrivato primo nei rispettivi campionati, potendo compiere una rapida scalata dalla Division 6 alla Division 1, ovvero il terzo livello del campionato svedese. Nei suoi primi 4 anni di vita, il Dalkurd ha vinto 68 delle 75 partite disputate, e ha avuto una differenza reti positiva di 421 reti.[2]

Nel 2013 il club ha sfiorato la prima promozione in seconda serie della sua storia, qualificandosi per il doppio spareggio contro l'IFK Värnamo, terzultimo nella Superettan di quell'anno. Nella gara di andata è stato il Dalkurd a vincere per 1-0 tra le mura amiche, ma al ritorno è arrivata una netta sconfitta per 5-1.

Il 24 marzo 2015 la squadra, terminato uno stage in Catalogna, avrebbe dovuto imbarcarsi sul volo Germanwings 9525 tragicamente precipitato sulle Alpi francesi il giorno stesso. L'attesa da sostenere allo scalo di Düsseldorf era stata giudicata eccessiva, così giocatori e staff hanno preferito cambiare la prenotazione rientrando in Svezia dividendosi su tre aerei con destinazione Zurigo e Monaco di Baviera, evitando inconsapevolmente di rimanere coinvolti nel disastro.[3]

La prima storica promozione in Superettan, sfumata due anni prima, si è materializzata nel corso del campionato di Division 1 2015, vinto dal Dalkurd con 14 punti di vantaggio sulla seconda in classifica.[4]

Il 28 ottobre 2017, alla penultima giornata del campionato di Superettan 2017, il Dalkurd ha compiuto un ulteriore salto di categoria arrivando a conquistare la promozione alla Allsvenskan per la prima volta nei 13 anni di storia del club.[5]

La prima stagione del Dalkurd nella massima serie è coincisa con l'addio alla cittadina di Borlänge, vista la volontà della dirigenza di lasciare la cittadina di Borlänge in polemica con la locale amministrazione comunale.[6] La squadra disputerà un anno di transizione giocando le proprie gare casalinghe del 2018 a Gävle, in attesa del completamento dei lavori di rifacimento dello Studenternas IP di Uppsala.[7]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2017, il club ha giocato le proprie partite casalinghe al Domnarvsvallen, stadio da circa 6.500 posti condiviso con l'altra squadra cittadina, l'IK Brage.

Nel 2018 il club si allenerà a Uppsala e disputerà le proprie gare interne al Gavlevallen di Gävle, in attesa che finiscano i lavori di costruzione del nuovo Studenternas IP proprio a Uppsala.[7]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

aggiornata al 31 luglio 2017

N. Ruolo Giocatore
1 Svezia P Frank Pettersson
3 Gambia D Kebba Ceesay
4 Stati Uniti D Alex DeJohn
5 Paesi Bassi C Rewan Amin
6 Svezia C Robin Tranberg
7 Svezia C Rawez Lawan
8 Svezia C Ammar Ahmed
10 Palestina A Ahmed Awad
11 Giappone C Yukiya Sugita
12 Svezia A Richard Yarsuvat
13 Stati Uniti C Andrew Stadler
15 Svezia D Alexander Ekblad
N. Ruolo Giocatore
16 Svezia C Henrik Löfkvist
17 Svezia D Mbaye Abdoulaye Touré
18 Spagna D Jalid Kerkich Amar
19 Kosovo D Kujtim Bala
20 Macedonia C Predrag Ranđelović
21 Svezia D Peshraw Azizi
22 Sierra Leone A Mohamed Bangura
23 Svezia C Oscar Lundin
24 Svezia C Heradi Rashidi
25 Svezia D Malkolm Moënza
30 Svezia P Robertino Kljajić

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Dalkurd vinner mest, dn.se, 26 settembre 2008.
  2. ^ (SV) Målet: Nå allsvenskan, aftonbladet.se, 27 aprile 2009.
  3. ^ Squadra salva per miracolo: doveva essere sull'A320 precipitato in Francia, gazzetta.it, 24 marzo 2015.
  4. ^ (SV) Dalkurd klart för superettan, aftonbladet.se, 10 ottobre 2015.
  5. ^ (SV) Dalkurd klart för allsvenskan, aftonbladet.se, 28 ottobre 2017.
  6. ^ (SV) Kommunens svar till Dalkurd: "Skriv på så får ni bättre förutsättningar", fotbollskanalen.se, 25 ottobre 2017.
  7. ^ a b (SV) JUST NU: Dalkurd får spela i Gävle – kommunen bekräftar, fotbolldirekt.se, 20 novembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio