Dakota Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dakota Johnson

Scilla Perrotta Dakota Johnson (Austin, 4 ottobre 1989) è un'attrice e modella statunitense.

Dopo aver debuttato sul grande schermo, a soli 9 anni, accanto alla madre nella commedia Pazzi in Alabama nel 1999, prendendo poi la decisione di concentrarsi sulla sua formazione didattica, nel 2006 riceve il titolo di Miss Golden Globe. In seguito al diploma, decide di intraprendere la carriera di attrice recitando in The Social Network (2010), Beastly (2011), 21 Jump Street (2012), Need for Speed (2014) e nella piccola commedia televisiva Ben and Kate (2012-2013).

La Johnson raggiunge la fama internazionale nel 2015 dopo aver vestito i panni di Anastasia Steele nel film scandalo dell'anno Cinquanta sfumature di grigio, primo capitolo della trilogia cult dei romanzi della scrittrice inglese E. L. James che proseguirà con Cinquanta sfumature di nero (2017) e Cinquanta sfumature di rosso (2018), che le fa conquistare la vittoria ai People's Choice Awards 2016 per la migliore attrice drammatica. Lo stesso anno, viene acclamata dalla critica per la sua interpretazione nel Thriller A Bigger Splash e Black Mass - L'ultimo gangster, per cui riceve una candidatura ai BAFTA nella categoria Migliore stella emergente.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Austin, Texas, è figlia degli attori Don Johnson e Melanie Griffith e nipote dell'attrice Tippi Hedren; i suoi genitori hanno divorziato quando aveva 7 anni. Dakota ha due fratellastri da parte di madre e quattro da parte di padre.[1]

Ha studiato alla Aspen Community School a Aspen, in Colorado, la Santa Catalina School di Monterey e infine la New Roads School di Santa Monica.[1] Già da bambina inizia ad interessarsi alla carriera di modella, a dodici anni, assieme ad altri figli di celebrità ha posato per un servizio fotografico per Teen Vogue[2]. Nel 2015 posa per la rivista statunitense Elle.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, all'età di dieci anni, debutta come attrice nel film Pazzi in Alabama, dove lei e la sorellastra Stella Banderas hanno interpretato le figlie di un personaggio interpretato a sua volta dalla loro vera madre Melanie Griffifth. Il film è stato diretto dal patrigno Antonio Banderas.[1] Nel 2006 è stata votata Miss Golden Globe e firma un contratto con la IMG Models. Nel 2009 è il volto della linea di jeans del marchio Mango.[3]

Dopo il diploma firma un contratto con la William Morris Agency e inizia la sua carriera d'attrice. Nel 2010 ottiene un piccolo ruolo in The Social Network di David Fincher, dove interpreta una scena al fianco di Justin Timberlake. Successivamente è apparsa in Beastly, Goats, The Five-Year Engagement e 21 Jump Street, adattamento cinematografico dell'omonima serie televisiva.[1]

Televisivamente si è fatta notare come protagonista della serie televisiva Ben and Kate, cancellata dopo una sola stagione, andata in onda dal settembre 2012 al gennaio 2013 su Fox.

Nel settembre 2013 viene scelta per interpretare il personaggio di Anastasia Steele[4] nella versione cinematografica del best-seller Cinquanta sfumature di grigio della scrittrice E. L. James, accanto a Jamie Dornan nel ruolo di Christian Grey. Il film ha debuttato nelle sale americane il giorno di San Valentino e in Italia il 12 febbraio 2015.[5] Ha partecipato anche al videoclip della colonna sonora che accompagna i titoli di coda del film Earned It, di The Weeknd e diretto dalla stessa regista del film Sam Taylor-Johnson.[6] Nello stesso anno recita a fianco di Johnny Depp nel biopic Black Mass - L'ultimo gangster di Scott Cooper ed è tra i protagonisti del film A Bigger Splash, thriller diretto da Luca Guadagnino; entrambi film sono stati presentati alla 72ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[7][8]Vince i People's Choice Awards 2016 nella categoria "Favorite dramatic movie actress" per il ruolo di Anastasia Steele in Cinquanta sfumature di grigio.

Nel 2016 è protagonista della pellicola comica Single ma non troppo, accanto a Rebel Wilson, Alison Brie e Leslie Mann.[9]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio BAFTA

Screen Actors Guild Award

Razzie Award

People's Choice Award

Hollywood Film Award

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Dakota Johnson biografia, comingsoon.it. URL consultato il 12 marzo 2013.
  2. ^ Interview, su Aspen Peak, Winter 2008/Spring 2009, p. 146. URL consultato il 18 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2010).
  3. ^ Dakota Johnson testimonial per Mango Jeans, sfilate.it, 12 gennaio 2009. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  4. ^ Dakota Johnson sarà Anastasia Steele nel film di 50 sfumature, alfemminile.com. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  5. ^ 50 sfumature di grigio e i film più attesi al cinema di Febbraio 2015, it.ibtimes.com. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  6. ^ cinquanta sfumature di grigio, la protagonista Dakota Johnson si spoglia per il video della colonna sonora, deejay.it, 23 gennaio 2015. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  7. ^ Johnny Depp e Dakota Johnson presentano Black Mass, kikapress, 4 settembre 2015. URL consultato il 5 settembre 2015.
  8. ^ A Bigger Splash, il nuovo film di Luca Guadagnino con Dakota Johnson e Ralph Fiennes, mauxa, 1 settembre 2015. URL consultato il 5 settembre 2015.
  9. ^ “Single ma non troppo”, il nuovo film con Dakota Johnson al cinema, cinquequotidiano.it, 11 febbraio 2016. URL consultato il 17 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN180546099 · LCCN: (ENno2011124621 · GND: (DE1073227340 · BNF: (FRcb16980282x (data)