Daihatsu Terios

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daihatsu Terios
Daihatsu Terios.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Daihatsu
Tipo principale Sport Utility Vehicle
Produzione dal 1997
Sostituisce la Daihatsu Feroza
Euro NCAP (2008[1]) 4 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4060 mm
Larghezza da 1700 a 1750 mm
Altezza da 1690 a 1740 mm
Massa da 1170 a 1190 kg
Altro
Auto simili DR5
Fiat Sedici
Mitsubishi Pajero Pinin
Suzuki Jimny e SX4
UAZ 469
Daihatsu Terios rear.jpg

La Daihatsu Terios è un SUV compatto di segmento B costruito dalla Daihatsu dal 1997. Presentato nei vari mercati sotto diversi nomi, rappresenta il modello destinato a sostituire la Feroza.

Al termine del 2017 ne è stata presentata la terza serie.

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

La prima serie fu prodotta dal 1997 al 2005. È stata commercializzata con diversi nomi e marchi: Toyota Cami, Dario Terios (in Cina), Daihatsu Taruna (in Indonesia), Perodua Kembara (in Malesia).

In Cina viene prodotto lo "Zotye 2008" che sembra una copia di questa serie della Terios. La prima serie era disponibile con carrozzeria 5 porte "Station Wagon"

La prima serie era disponibile sempre con carrozzeria 5 porte con tre differenti allestimenti la versione SX la più completa, la CX e la versione DB denominata "Autocarro", la motorizzazione era unica (1.3 CV) ma nel tempo in due diverse evoluzioni.

Le motorizzazioni prodotte sono state tre, le prime due per il mercato europeo, la terza per il mercato asiatico e paesi latini:

  • J100 - prodotta dal 1997 al 1999, Motore "HC-EJ" SOHC 1295cc 16v, potenza massima 83Cv a 6500rpm. 107m circa di coppia massima a 5000rpm, Distribuzione a Cinghia.
  • J102 - prodotta dal 2000 al 2005, Motore "K3-VE" DOHC 1297cc 16v, potenza massima 86Cv a 6000rpm, 120Nm circa di coppia massima a 3200rpm, Distribuzione a catena

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

Frontale della seconda serie

La seconda serie è venduta dal 2006 con diversi nomi: oltre a Daihatsu Terios, Daihatsu Be-go (in Giappone, Cina e Costa Rica) e Toyota Rush. Oltre al 1.3 si è aggiunto un nuovo motore: un 1.5 da 105 CV. Grazie alle dimensioni compatte la seconda serie è molto agile in città e grazie alla trazione integrale se la cava discretamente anche nel fuoristrada. La trazione integrale è permanente con la possibilità di inserire il blocco del differenziale centrale.

Nel 2008 è stata sottoposta ai crash test dell'Euro NCAP, ottenendo il punteggio di quattro stelle per quanto riguarda la sicurezza automobilistica[1].

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

Modello Disponibilità Motore Cilindrata
cm³
Potenza Coppia max Emissioni CO2
(g/km)
0–100 km/h
(secondi)
Velocità max
(km/h)
Consumo medio
(km/l)
1.5 2WD B dal 2006 Benzina 1495 75 kW (102 Cv) 135 (Nm) 164 11,8 160 14,1
1.5 4WD B dal 2006 Benzina 1495 75 kW (102 Cv) 135 (Nm) 173 12,4 160 13,5
1.5 4WD B O/F dal 2006 Benzina 1495 77 kW (105 Cv) 135 (Nm) 170 12,4 160 13,0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Test Euro NCAP del 2008, su euroncap.com. URL consultato il 18 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili