Dag Bjørndalen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dag Bjørndalen
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Biathlon Biathlon pictogram.svg
Squadra Simostranda IL
Ritirato 2004
Palmarès
Olimpiadi 0 1 0
Mondiali 1 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Dag Bjørndalen (Drammen, 2 aprile 1970) è un ex biatleta norvegese.

È fratello di Ole Einar, a sua volta biatleta di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

In Coppa del Mondo ottenne il primo risultato di rilievo[2] il 29 gennaio 1989 a Ruhpolding (5°), il primo podio il 15 dicembre 1996 a Oslo Holmenkollen (2°) e la prima vittoria l'11 gennaio 1998 a Ruhpolding.

In carriera prese parte a un'edizione dei Giochi olimpici invernali, Nagano 1998 (10° nell'individuale, 2° nella staffetta), e a sette dei Campionati mondiali, vincendo tre medaglie.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 12º nel 1998
  • 11 podi (tutti a squadre[2]), oltre a quelli ottenuti in sede olimpica e iridata e validi anche ai fini della Coppa del Mondo:
    • 3 vittorie
    • 4 secondi posti
    • 4 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Nazione Specialità
11 gennaio 1998 Ruhpolding Germania Germania RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Ole Einar Bjørndalen)
9 gennaio 2000 Oberhof Germania Germania RL
(con Egil Gjelland, Halvard Hanevold e Ole Einar Bjørndalen)
10 gennaio 2001 Ruhpolding Germania Germania RL
(con Egil Gjelland, Frode Andresen e Ole Einar Bjørndalen)

Legenda:
RL = staffetta

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Profilo su Sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 21 agosto 2013.
  2. ^ a b Dati parziali fino al 1994 per le prove individuali, fino al 1997 per le prove a squadre.
  3. ^ a b c d Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]