DNSChanger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

DNSChanger è trojan horse attivo dal 2007 al 2011, opera di una società estone nota come Rove Digital. Il malware infettava i computer modificando i DNS in modo da puntare verso nomi di server malevoli, che inserivano i propri avvisi pubblicitari nelle pagine web. Al culmine della sua attività, si stima che DNSChanger abbia infettato più di 4 milioni di computer, procurando danni per almeno 14 milioni di dollari di entrate pubblicitarie fraudolente.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) How the most massive botnet scam ever made millions for Estonian hackers, Ars Technica. URL consultato il 6 luglio 2012.
  2. ^ (EN) Manhattan U.S. Attorney Charges Seven Individuals for Engineering Sophisticated Internet Fraud Scheme That Infected Millions of Computers Worldwide and Manipulated Internet Advertising Business su fbi.gov. URL consultato il 30/5/2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica