Džemal Bijedić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Džemal Bijedić

Primo ministro della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia
Durata mandato 30 luglio 1971 –
18 gennaio 1977
Predecessore Mitja Ribičič
Successore Veselin Đuranović

Dati generali
Partito politico Lega dei Comunisti di Jugoslavia

Džemal Bijedić (Mostar, 12 aprile 1917Kreševo, 18 gennaio 1977) è stato un politico jugoslavo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato un comunista bosniaco; dopo essere stato presidente dell'Assemblea[1] della repubblica federata di Bosnia Erzegovina, divenne Primo Ministro socialista in Jugoslavia dal 1971 fino alla morte, avvenuta per incidente aereo.

Dal 1977 al 1992 l'Università di Mostar ha portato il suo nome. Dal 1993-94, l'università bosgnacca di Mostar Est gli è intitolata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=34451

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine dell'Eroe del lavoro socialista - nastrino per uniforme ordinaria Ordine dell'Eroe del lavoro socialista

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro della RSF di Jugoslavia Successore Flag of SFR Yugoslavia.svg
Mitja Ribičič 1971-1977 Veselin Đuranović

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN51532178 · LCCN: (ENnr88001617 · GND: (DE1050011805
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie