Débora Falabella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Débora Lima Falabella

Débora Lima Falabella (Belo Horizonte, 22 febbraio 1979) è un'attrice brasiliana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

A dodici anni, Débora ha cominciato a fare teatro amatoriale a Belo Horizonte. Ha frequentato un corso di laurea in Pubblicità, salvo abbandonarlo dopo un anno e mezzo di frequenza.

Cominciò la propria carriera su una telenovela giovanile di Rede Globo, Malhação, nel ruolo di Antonia. Ha fatto altre telenovela con Rede Globo come Um Anjo Caiu do Céu,[1] O clone[2] e Senhora do Destino. Ha inoltre lavorato in diversi film brasiliani come Cazuza - O Tempo Não Pára, Dois Perdidos numa Noite Suja e A Dona da História.

Nella miniserie JK, interpretò il ruolo di Sarah Kubitschek, moglie del presidente brasiliano Juscelino Kubitschek.[3]

Nel 2006, fu scelta per un ruolo nella telenovela Sinhá Moça.[4]

Nel 2007, fu una protagonista della telenovela Duas caras in cui interpretò il ruolo di Júlia de Queiroz Barreto, giovane regista innamorata di Evilásio Caó, un ragazzo nero dei bassifondi.[5]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È figlia dell'attore Rogério Falabella e della cantante Maria Olympia. Inoltre è sorella dell'attrice Cynthia Falabella.[6]

Nel 2005, ha sposato il musicista Chuck Hipolitho, il leader della band "Forgotten Boys". Rimasero sposati per 5 anni fino al 2010, quando si separarono[7]. Debora ha una figlia, con l'ex marito, chiamata Nina, nata il 9 maggio 2009 nella città di San Paolo, in Brasile.[8]

Attualmente frequenta l'attore Daniel de Oliveira.[9] Inoltre Debora è una tifosa del Cruzeiro.[10]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

  • Dois Perdidos numa Noite Suja (2002)
  • Lisbela e o Prisioneiro (2003)
  • Looney Tunes: Back in Action - Voce di Kate (2003)
  • Cazuza - O Tempo Não Pára (2004)
  • A Dona da História (2004)
  • Primo Basílio (2007)
  • Doce Amargo (2009)
  • Il mio paese (2011)

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Malhação (1998)
  • Mulher (1999)
  • Chiquititas Brasil (2000)
  • Um Anjo Caiu do Céu (2001)
  • O clone (2001)
  • Agora É que São Elas (2003)
  • Casseta & Planeta, Urgente! (2003)
  • Um Só Coração (2004)
  • Senhora do Destino (2004)
  • JK (2006)
  • Sinhá Moça (2006)
  • Sitcom.br (2006)
  • Duas caras (2007)
  • Episódio Especial (2008)
  • Som & Fúria (2009)
  • Escrito nas Estrelas (2010)
  • Ti Ti Ti (2011)
  • A Mulher Invisível (2011)
  • Homens de Bem (2011)
  • Avenida Brasil (2012)
  • A Força do Querer (2017)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • O Amor e Outros Estranhos Rumores
  • A Serpente
  • White Nights
  • O Continente Negro
  • Flicts

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ LAURA MATTOS, Débora Falabella – a Cuca de "Um Anjo Caiu do Céu", su Diário de Cuiabá. URL consultato il 12 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2013).
  2. ^ O Clone, su Globo.com. URL consultato il 29 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2011).
  3. ^ Flávia Almeida, Wagner Moura e Débora Falabella gravam noivado em JK, su O Fuxico, Terra Networks, 9 dicembre 2005. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  4. ^ Débora Falabella grava novela Sinhá Moça, su diversao.terra.com.br, Terra Networks, 12 gennaio 2006. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  5. ^ Júlia, su duascaras.globo.com, Globo.com. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  6. ^ Débora Falabella: biografia, fotos, vídeos, notícias – iG, su gente.ig.com.br. URL consultato il 12 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2012).
  7. ^ Revista Quem, Débora Falabella se separa do marido após cinco anos, su revistaquem.globo.com. URL consultato il 9 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  8. ^ Revista Quem, Nasce filha de Debora Falabella, su revistaquem.globo.com. URL consultato il 25 luglio 2010.
  9. ^ Rodrigo Zanetti, Cheiro de fim de namoro pra Debora Falabella e Daniel Oliveira, su virgula.uol.com.br, UOL, 2 de junho de 2004. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  10. ^ Em dia de 'decisão', famosos revelam o amor por Corinthians e Cruzeiro, su EGO, Globo.com, 13 novembre 2010. URL consultato l'11 dicembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2421956 · ISNI (EN0000 0000 5440 2452 · LCCN (ENnr2004035181 · J9U (ENHE987007394277405171 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2004035181