Cyornis tickelliae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pigliamosche blu di Tickell
Cyornis tickelliae male 1 - Kaeng Krachan.jpg
Maschio
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Muscicapoidea
Famiglia Muscicapidae
Genere Cyornis
Specie C. tickelliae
Nomenclatura binomiale
Cyornis tickelliae
(Blyth, 1843)

Il pigliamosche blu di Tickell (Cyornis tickelliae (Blyth, 1843)) è un uccello della famiglia Muscicapidae[2]. Prende il nome da Samuel Tickell, un ornitologo che lavorò in India e Birmania[3].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Femmina

Cyornis tickelliae è lungo 11-12 cm; nel maschio, la parte superiore è di un blu brillante, gola e petto sono rossi e il resto della parte inferiore è bianco; la femmina è di un blu più spento, lievemente più brillante in alcuni punti. Gli esemplari più giovani hanno il manto marrone scuro, con piccole macchie bianche, tendente al blu solo su ali e coda[4].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Un maschio con del cibo per i piccoli

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie insettivora, che si ciba sia di insetti volanti che, occasionalmente, anche di terra, come termiti e forbicine[5][6]; in alcuni casi, va a caccia anche dopo il crepuscolo[7].

Canto[modifica | modifica wikitesto]

Il canto di questo uccello, dal suono metallico, consiste in una serie di schiocchi seguiti da cinque o sei note che terminano bruscamente[8]; segnali d'allarme noti includono note schioccanti e un suono simile a churr[4].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione dell'accoppiamento va da aprile ad agosto (da marzo a giugno in Sri Lanka); nidifica con in buchi negli alberi o tra le rocce e depone da 3 a 5 uova[9][10][11].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie occupa un vasto areale nell'Asia subtropicale, ed è riscontrabile nel subcontinente indiano e in tutto il sud-est asiatico; in alcune zone, la specie è presente in variazioni di dimensioni e piumaggio, e alcune di queste sono indicate come sottospecie: Cyornis tickelliae si trova in India, Nepal e Birmania; in Sri Lanka è presente la variazione jerdoni (o nesea/mesaea, più scura[8]); in Thailandia e Birmania meridionale vi è la indochina; in Malesia e a Sumatra la sumatrensis; nelle Anambas la lamprus[12][13]. Inoltre, in passato la stessa specie Cyornis tickelliae era stata considerata una sottospecie di Cyornis rubeculoides, del tutto simile ma con la gola blu[14].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Cyornis tickelliae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Muscicapidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 24 luglio 2014.
  3. ^ Beolens, pp. 338–339.
  4. ^ a b Rasmussen, Anderton, pp. 385–387.
  5. ^ J.S. Serrao, Tickell's Blue Flycatcher feeding on crawling prey, in Newsletter for Birdwatchers, vol. 4, nº 3, 1964, pp. 12.
  6. ^ D'Abreu, pp. 859–871.
  7. ^ S.K. Sharma, Nocturnal feeding by the Tickell's Blue Flycatcher Cyornis tickelliae, in Zoos' Print Journal, vol. 21, nº 2, 2006, pp. 2171, DOI:10.11609/jott.zpj.1359.2171.
  8. ^ a b Whistler, pp. 122–124.
  9. ^ Humayun Abdulali, The nesting of Tickell's Flycatcher (Muscicapa tickelliae) in Bombay, in J. Bombay Nat. Hist. Soc., vol. 76, nº 1, 1979, pp. 159–161.
  10. ^ Hume, pp. 7–8.
  11. ^ Oates, p. 256.
  12. ^ Baker, pp. 234–236.
  13. ^ H.C. Robinson e N.B. Kinnear, Notes on the Genus Cyornis Blyth, in Novitates Zoologicae, vol. 34, 1928, pp. 231–261.
  14. ^ W.E. Wait, The Passerine birds of Ceylon, in Spolia Zeylanica, vol. 12, 1922, pp. 117–118.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cyornis tickelliae, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Uccelli