Cynopterus horsfieldii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pipistrello dal muso corto di Horsfield
Immagine di Cynopterus horsfieldii mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Chiroptera
Sottordine Megachiroptera
Famiglia Pteropodidae
Genere Cynopterus
Specie C.horsfieldii
Nomenclatura binomiale
C.horsfieldii
Gray, 1843
Areale

     C.h.horsfieldii

     C.h.harpax

     C.h.persimilis

     C.h.princeps

Il pipistrello dal muso corto di Horsfield (Cynopterus horsfieldii Gray, 1843) è un pipistrello appartenente alla famiglia degli Pteropodidi, diffuso in Indonesia.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni con la lunghezza della testa e del corpo tra 80 e 196 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 64 e 89,5 mm, la lunghezza della coda tra 7 e 15 mm, la lunghezza del piede tra 14,5 e 17 mm, la lunghezza delle orecchie tra 17 e 18 mm e un peso fino a 70 g.[3][4]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è corta. Il colore del dorso è bruno-grigiastro, la testa è più scura, mentre le parti ventrali sono bruno-giallastre. Nei maschi è presente un collare di peli bruno-rossiccio, più chiaro nelle femmine. Il muso è corto e largo, gli occhi sono grandi. Le orecchie sono grandi, rotonde e marcate di bianco. Le falangi e i metacarpi sono biancastri, in netto contrasto con le membrane alari marroni scure. La coda è corta, mentre l'uropatagio è ridotto ad una sottile membrana lungo la parte interna degli arti inferiori.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia in piccoli gruppi tra la densa vegetazione della foresta. Talvolta forma colonie numerose all'interno delle grotte.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di frutti del mango, specie di Dolichandrone, Markhhamia, Bombax, Musa, Eugenia, Palaquium, Trema, Sonneratia caseolaris e Oroxylum indicum.[5]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce durante tutto l'anno. I maschi formano degli harem.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è diffusa in Thailandia, Penisola Malese, Sumatra, Borneo, Giava ed alcune isole vicine.

Vive nelle foreste incontaminate, aree agricole, insediamenti umani, frutteti e foreste secondarie.[1]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono state riconosciute 4 sottospecie:

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List,considerato il vasto Areale, la popolazione numerosa e tollerante ai cambiamenti ambientali, classifica C. horsfieldii come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Bates, P., Francis, C., Gumal, M. & Bumrungsri, S. 2008, Cynopterus horsfieldii, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2016.2, IUCN, 2016.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Cynopterus horsfieldii, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Lekagul & McNeely, 1977
  4. ^ Francis, 2008
  5. ^ Micklenburgh & Al., 1992
  6. ^ Chheang S, Bates PJJ, Boughey K, Csorba G, Hayes B, Saveng I, Mould A, Phauk S & Furey NM, Further new country records of four bat species (Chiroptera) from Cambodia and a call for information (PDF), in Cambodian Journal of Natural History, vol. 2, 2013, pp. 73-82.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi