Cymothoidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cymothoidae
Anilocra capensis on Lithognathus aureti.jpg
Esemplari di Anilocra capensis su Lithognathus aureti
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Crustacea
Classe Malacostraca
Sottoclasse Eumalacostraca
Superordine Peracarida
Ordine Isopoda
Sottordine Cymothoida
Famiglia Cymothoidae
Leach, 1818
Generi

vedi testo

Cymothoidae Leach, 1818 è una famiglia di crostacei dell'ordine degli Isopodi[1]. Sono generalmente ectoparassiti dei pesci, diffusi sia in ambiente di acqua marina che di acqua dolce.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

I Cimotoidi sono parassiti di molte specie di pesci ed hanno in genere un rapporto strettamente specie-specifico con il proprio ospite[2].

Vivono sulla pelle, sulle branchie o nella bocca dei loro ospiti. Hanno un apparato buccale penetrante-succhiante e sono in grado di infliggere estese ferite, alterare la crescita e talora causare la morte dell'ospite[3][4][5].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia comprende i seguenti generi:[1]

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Cymothoidae, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 22 gennaio 2016.
  2. ^ (EN) Brusca R.C., A monograph on the Isopoda Cymothoidae (Crustacea) of the Eastern Pacific, in Zool. J. Linn. Soc., vol. 73, nº 2, 1981, pp. 117-199.
  3. ^ (EN) Costa E.F.S. and Chellappa S., New host record for Livoneca redmanni (Leach, 1818) (Isopoda: Cymothoidae) in the Brazilian coastal waters with aspects of host-parasite interaction, in Braz. J. Oceanogr., vol. 58, 2010, pp. 73-77.
  4. ^ (EN) Bunkley-Williams L. and Williams E.H. Jr., Isopods associated with fishes: Corrections and a synopsis, in J. Parasitol., vol. 84, nº 5, 1998, pp. 893-896.
  5. ^ (EN) Bakenhaster M.D., McBride R.S. and Price W.W., Life history of Glossobius hemiramphi (Isopoda: Cymothoidae): Development, reproduction, and symbiosis with its host Hemiramphus brasiliensis (Pisces: Hemiramphidae), in J. Crust. Biol., vol. 26, nº 3, 2006, pp. 283-294.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]