Cymidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cymidae
Immagine di Cymidae mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Heteroptera
Infraordine Pentatomomorpha
Superfamiglia Lygaeoidea
Famiglia Cymidae
Baerensprung, 1860
Sottofamiglie

Cymidae Baerensprung, 1860, è una famiglia di insetti Pentatomomorfi dell'ordine Rhynchota Heteroptera, superfamiglia Lygaeoidea, comprendente 54 specie.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi insetti hanno un corpo di piccole dimensioni, ovoidale-oblungo, con tegumento punteggiato. Il capo è provvisto di ocelli ed ha antenne e rostro di 4 segmenti. Le emielitre hanno la membrana percorsa 2 nervature longitudinali, connesse da una nervatura trasversale. L'addome porta gli stigmi tutti in posizione dorsale.

Biologia e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglia è rappresentata da specie fondamentalmente polifaghe ma associate per lo più a piante delle famiglie Cyperaceae, Juncaceae e Gramineae. Sono insetti fugaci, nascosti spesso fra i semi delle piante ospiti.

La famiglia ha una larga distribuzione, con la minore diffusione nella Regione neotropicale.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Complessivamente i Cymidae sono rappresentati da 54 specie, ripartite fra 9 generi. Sistematicamente si suddivide in due sottofamiglie:

La posizione sistematica del gruppo è controversa [1]: oltre all'inquadramento sistematico adottato in questa sede, è ampiamente diffusa anche la vecchia tassonomia che contempla l'inserimento del gruppo al rango di sottofamiglia (Cyminae) dei Lygaeidae.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Family Cymidae, in Australian Faunal Directory, Australian Government, Department of the Environment, Water, Heritage and the Arts. URL consultato il 06-03-2009.
  • Ângelo Moreira da Costa Lima. XXII. Hemípteros in Insetos do Brasil. Tomo 2. Escola Nacional de Agronomia, 1940. (in portoghese).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi