Curcuma zedoaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zedoaria
Curcuma zedoaria - Köhler–s Medizinal-Pflanzen-048.jpg
Curcuma zedoaria
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Monocotiledoni
(clade) Commelinidi
Ordine Zingiberales
Famiglia Zingiberaceae
Sottofamiglia Zingiberoideae
Tribù Zingibereae
Genere Curcuma
Specie C. zedoaria
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Zingiberales
Famiglia Zingiberaceae
Genere Curcuma
Specie C. zedoaria
Nomenclatura binomiale
Curcuma zedoaria
(Christm.) Roscoe, 1807

La zedoària (Curcuma zedoaria (Christm.) Roscoe, 1807) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Zingiberacee, originaria di India Bangladesh e Himalaya orientale.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La zedoaria presenta un grosso rizoma da cui si originano sia rami sterili con foglie lanceolate sia rami fertili con fiori bianco-giallastri con sfumature porporine, terminanti con un ciuffo di brattee bianco-porporine.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Talvolta impiegata in cucina come spezia, rientra nella composizione di alcuni liquori amaro-tonici, possedendo una spiccata azione sull'apparato digerente come eupeptico e carminativo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Curcuma zedoaria, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 13 aprile 2022.
  2. ^ (EN) Curcuma zedoaria, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 13 aprile 2022.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]