Curculioninae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Curculioninae
Curculio glandium (Curculionidae sp.), Molenhoek, the Netherlands.jpg
Curculio glandium
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Cucujiformia
Superfamiglia Curculionoidea
Famiglia Curculionidae
Sottofamiglia Curculioninae
Latreille, 1802
Tribù

vedi testo

Curculioninae Latreille, 1802 è una sottofamiglia di coleotteri della famiglia Curculionidae[1].

Con oltre 23.500 specie descritte in oltre 2.000 generi è la sottofamiglia di curculonidi più numerosa, rappresentando uno tra gli esempi più riusciti, se non il più riuscito, di radiazione adattativa tra gli animali terrestri[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono insetti fitofagi sia nel loro stadio larvale che da adulti.

La maggior parte delle femmine usa il rostro per scavare buchi nei tessuti vegetali per poi potervi deporre le uova.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La sottofamiglia è suddivisa nelle seguenti tribù e sottotribù[1]:

In passato ci sono state controversie sugli esatti confini di questa sottofamiglia; in particolare alcune tribù che in passato venivano talora incluse tra le Curculioninae oggi vengono attribuite alla sottofamiglia Molytinae (p.es.Itini, Phrynixini e Trypetidini), mentre altre (p.es: Ceutorhynchini e Cryptorhynchini) sono attualmente inquadrate come sottofamiglie a sé stanti (rispettivamente Ceutorhynchinae e Cryptorhynchinae).

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bouchard P. et al, Family-group names in Coleoptera (Insecta), in ZooKeys, vol. 88, 2011, pp. 1-972, DOI:10.3897/zookeys.88.807. URL consultato il 17 febbraio 2015.
  2. ^ Kuschel G, A phylogenetic classification of Curculionoidea to families and subfamilies, in Anderson, R.S. & Lyal, C.H.C. (eds.): Biology and Phylogeny of Curculionoidea, Memoirs of the Entomological Society of Washington, vol. 14, 1995, pp. 5–33.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi