Cuore d'Oro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Cuore d'Oro, nel romanzo umoristico Guida galattica per gli autostoppisti di Douglas Adams, è una nave spaziale spinta da un motore ad improbabilità infinita.

La storia della nave[modifica | modifica wikitesto]

Il veicolo è il primo e unico del suo genere, possedendo un motore a improbabilità infinita. Proprio il giorno del suo varo su Damogran - pianeta su cui è stata segretamente costruita dal Governo Galattico Imperiale - la nave viene rubata da Zaphod Beeblebrox, Presidente della galassia. Quest'ultimo progetta e attua il furto della nave assieme a Trillian. Durante la fuga la nave (si noti, la nave e non l'equipaggio) salverà Ford Prefect e Arthur Dent.[1]

Il Motore a Improbabilità Infinita[modifica | modifica wikitesto]

« Il principio in base al quale si generano piccole quantità d'improbabilità finita collegando semplicemente i circuiti logici di un Cervello Submesonico 57 di Bambleweeny a un vettore atomico sospeso in un forte produttore di moto browniano (diciamo per esempio una bella tazza di tè bollente), era naturalmente compreso a fondo. I generatori basati su questo principio venivano usati spesso per rompere il ghiaccio durante le feste: si facevano infatti saltare tutte le molecole della sottoveste dell'ospite, simultaneamente di mezzo metro sulla sinistra, in conformità alla Teoria d'Indeterminazione. Molti fisici autorevoli dichiararono la propria ostilità al principio, in parte perché, secondo loro, implicava una degradazione della scienza, in parte e soprattutto perché non riuscivano mai a farsi invitare a quel tipo di feste. »
(Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti)

La Cuore d'Oro funziona con un potente motore ad improbabilità infinita, tecnologia che implementa nel trasposto la quinta dimensione - la probabilità - rendendo obsoleto l'iperspazio. Questa tecnologia sfrutta e modifica l'indice di improbabilità, vale a dire le possibilità che una determinata cosa accada: ad un indice di improbabilità di 1 a 1, tutto è normale; se l'indice è 2 a 1, 3 a 1 ecc, ogni cosa ha maggiori possibilità di accadere, incluso il fatto che una nave sia in ogni posto dell'universo contemporaneamente. Il sistema è ancora in test, infatti ad ogni utilizzo possono accadere cose insolite.[1]

Nel libro Arthur e Ford vengono inondati di budino e poi assaliti da un gruppo di scimmie volenterose di parlare di una sceneggiatura dell'Amleto; nel film i due diventano dei divani e il ponte della nave di stoffa.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Adams

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]