Culiseta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Culiseta
Mosquito 2007-2.jpg
Culiseta longiareolata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Diptera
Sottordine Nematocera
Infraordine Culicomorpha
Superfamiglia Culicoidea
Famiglia Culicidae
Sottofamiglia Culicinae
Tribù Culisetini
Genere Culiseta
Felt, 1904
Specie

(vedi Tassonomia)

Culiseta Felt, 1904 è un genere di insetti appartenente alla famiglia delle Culicidae, sottofamiglia Culicinae, tribù Culisetini. Presenti anche in Italia, queste zanzare sono considerate soltanto moleste[1]

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte delle specie che appartengono al genere Culiseta sono adattate al freddo; nei territori con il clima più caldi, pertanto, si ritrovano solo durante i periodi più freddi dell'anno o alle altitudini più elevate, laddove cioè le temperature sono più basse. Le larve della maggior parte delle specie si trovano in acque sotterranee come torbiere, paludi, stagni, ruscelli e fossi.

Poco si sa circa le abitudini ematofagiche delle femmine. La maggior parte delle specie succhia sangue di uccelli e mammiferi, poche specie anche di rettili. Diverse specie attaccano gli animali domestici e occasionalmente anche gli esseri umani. Culiseta melanura trasmette agli uccelli, che ne sono il serbatoio, il virus dell'encefalite equina dell'Est.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Roberto Romi, «Zanzara in città, dal semplice insetto fastidioso al potenziale vettore di malattie emergenti o riemergenti». In: AAVV, Habitat città: dai colombi alle zanzare, Genova: Geva Edizioni, 2007, p. 34, ISBN 8889323507, ISBN 9788889323502 (Google books).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • «Tribe Culicini, Genus Culiseta Felt». In: Stanley J. Carpenter, Walter J. LaCasse (eds), Mosquitoes of North America (north of Mexico), Berkeley; Los Angeles; London: University of California Press, 1974, pp. 82-97, ISBN 0520026381, ISBN 9780520026384 (Google books)
  • «Genus Culiseta Felt». In: Norbert Becker, Dusan Petric, Marija Zgomba, Clive Boase, Minoo Madon, Christine Dahl, Achim Kaiser (eds), Mosquitoes and Their Control, New York: Springer, 2010, pp. 288-305, ISBN 3540928731, 9783540928737 (Google books)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi