Cuddureddi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cuddureddi
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneSicilia
Zona di produzioneprovincia di Siracusa
Dettagli
Categoriacontorno
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
 

I cuddureddi sono una specialità siciliana tipica della festa di San Biagio (3 febbraio). La Regione Siciliana li ha inserito nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani[1]. Sono tipici del comune di San Giovanni Gemini e Cammarata.

Si tratta di anellini di pasta azzima cotta al forno, che vengono benedetti il giorno di San Biagio, durante il rito della benedizione della gola; nei comuni dove sono tipici, la festa è organizzata dalla confraternita di San Biagio almeno dal 1458[2]. Sono prodotti usando esclusivamente farina e acqua, che vengono impastati fino a raggiungere una certa solidità; la pasta poi viene fatta a pezzetti lunghi circa 4 cm che vengono modellati a ciambellina unendo le due estremità; sono quindi posti in una teglia e messi in forno per cuocere[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Diciannovesima revisione dell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali, su politicheagricole.it. URL consultato il 21 maggio 2019.
  2. ^ a b Prodotti Agroalimentari Tradizionali Regione Siciliana (PDF), su pti.regione.sicilia.it. URL consultato il 21 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cuddureddi, su paesidelgusto.it. URL consultato il 21 maggio 2019.