Crura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Crura
Clitoris inner anatomy.png
Il disegno mostra i crura clitoridis
Arteriadeep artery of clitoris
LinfaticiSuperficial inguinal lymph nodes
Identificatori
FMA20175

Nell'anatomia femminile i crura (clitoridis) costituiscono le due radici del clitoride, saldate al labbro interiore del ramo ischio-pubico.

Sono due strutture di tessuto erettile, che insieme formano una forma a V. Crus è una parola latina che significa "gamba". Ogni "gamba" della V converge sul corpo clitorideo. Ad ogni punto divergente c'è un corpo cavernoso di clitoride. Le crure sono attaccate all'arco pubico e sono adiacenti ai bulbi vestibolari. La crura fiancheggia l'uretra, la spugna uretrale e la vagina e si estende verso il pube. Ogni crus clitorideo si collega ai rami del pube e all'ischio.[1]

La crura del clitoride è coperta da un muscolo ischiocavernoso.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Durante il rapporto sessuale i crura si inturgidiscono inizialmente per il sangue che fluisce al loro interno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2976-7.