Cross Purposes Live

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cross Purposes Live
Artista Black Sabbath
Tipo album Live
Pubblicazione 1995
Dischi 1
Tracce 17
Genere Heavy metal
Etichetta I.R.S. Records
EMI
Produttore Black Sabbath
Registrazione Hammersmith Apollo (Londra), 13 aprile 1994.
Formati CD
VHS
Black Sabbath - cronologia
Album precedente
(1994)
Album successivo
(1995)

Cross Purposes Live è il secondo disco dal vivo del gruppo heavy metal britannico Black Sabbath, pubblicato nel 1995 per l'etichetta discografica I.R.S. Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Esso è la registrazione di una data (mercoledì 13 aprile 1994 all'Hammersmith Apollo di Londra) del tour seguente all'album Cross Purposes nonché l'unico album dal vivo in cui compare Tony Martin alla voce. L'album era stato pubblicato come confanetto contenente la versione CD e la versione VHS ed attualmente è fuori catalogo. I brani Mob Rules, Anno Mundi e Neon Knights appaiono solo nella versione VHS. In questo live Tony Martin non esegue i passaggi più acuti presenti a causa di una infezione alla gola. Nonostante ciò egli fu costretto a consentire la pubblicazione del disco.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono stati composti da Ozzy Osbourne, Tony Iommi, Geezer Butler e Bill Ward, eccetto dove indicato.

  1. Time Machine (Ronnie James Dio, Iommi, Butler)
  2. Children of the Grave
  3. I Witness (Butler, Iommi, Tony Martin)
  4. Mob Rules (Dio, Iommi, Butler)
  5. Into the Void
  6. Anno Mundi (Iommi, Cozy Powell)
  7. Black Sabbath
  8. Neon Knights (Butler, Ward, Dio, Iommi)
  9. Psychophobia (Butler, Iommi, Martin)
  10. The Wizard
  11. Cross of Thorns (Butler, Iommi, Martin)
  12. Symptom of the Universe
  13. Headless Cross (Martin, Powell, Iommi)
  14. Paranoid (nel finale Heaven and Hell)
  15. Iron Man
  16. Sabbath Bloody Sabbath

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal