Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Cross Epoch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cross Epoch
クロスエポック
(Kurosu epokku)
Generi azione, commedia, crossover
Manga
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori Akira Toriyama, Eiichirō Oda
Editore Shūeisha
Rivista Weekly Shōnen Jump
Target shōnen
1ª edizione 25 dicembre 2006
Editore it. Inedito

Cross Epoch (クロスエポック Kurosu epokku?) è un manga autoconclusivo di venti pagine, creato a quattro mani da Akira Toriyama e da Eiichirō Oda, autori rispettivamente di Dragon Ball e One Piece, e pubblicato dalla rivista Weekly Shōnen Jump della Shūeisha il 25 dicembre 2006.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia è composta da brevi scene durante le quali i personaggi, solitamente uno di ogni serie in coppia, interagiscono in maniera divertente e coerente rispetto ai propri caratteri originari.

I protagonisti delle due serie, Goku e Monkey D. Rufy utilizzano uno speciale doppio colpo che unisce la Kamehameha ed il Gom Gom bazooka, mentre Zoro e Piccolo si esibiscono in un doppio attacco con la loro katana.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

L'episodio vede i protagonisti di entrambe le serie agire in un universo alternativo, nel quale Vegeta (di Dragon Ball) è il comandante di una nave pirata il cui equipaggio è composto da Nico Robin (di One Piece), Trunks (di Dragon Ball) e Usop (di One Piece).

  • Roronoa Zoro (One Piece) e Piccolo (Dragon Ball) sono due distratti samurai.
  • Sanji (One Piece) e il Maestro Muten (Dragon Ball) sono due sceriffi.
  • Bulma (Dragon Ball) e Nami (One Piece) sono due ladre spaziali.
  • Crilin (Dragon Ball) e TonyTony Chopper (One Piece) sono macchinisti di un treno marino.
  • Goku (Dragon Ball) e Monkey D. Rufy (One Piece) sono i soliti avventurieri spensierati di sempre.
  • Pilaf (Dragon Ball) e Bagy (One Piece) sono i nemici sfortunati come al solito.

L'unico personaggio che agisce da solo è Mr. Satan (di Dragon Ball). Nella cornice di una pagina fa inoltre la sua apparizione Pandaman.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]