Cronache di Boscofondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cronache di Boscofondo
Titolo originale Beyond the Deepwoods
Altri titoli Verso le Terre del Margine
Autore Stewart Paul, Riddell Chris
1ª ed. originale 1998
1ª ed. italiana 1999
Genere Romanzo
Sottogenere Fantasy
Lingua originale inglese
Ambientazione Bordo
Protagonisti Fruscello
Antagonisti Mordicuore
Serie Saga di Boscofondo
Seguito da Cronache del bordo

Cronache di Boscofondo (titolo originale Beyond the Deepwoods - The Edge Chronicles 1998) è un romanzo fantasy per ragazzi scritto da Paul Stewart e illustrato da Chris Riddell, edito in Italia nel 1999 e ripubblicato nel 2004 con il titolo di Verso le Terre del Margine. È il primo volume della serie Saga di Boscofondo ed è seguito da Cronache del bordo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia comincia in un villaggio di troll legnaioli, nel cuore verde della terribile e gigantesca foresta chiamata Boscofondo, popolata da innumerevoli e bizzarre creature di ogni sorta, come sanguiquercie, gnacgnac, volvermi, e goblin di varie razze, ma la più pericolosa è senza dubbio il perfido Mordicuore.

Oltre Boscofondo vi è la Città Bassa, una delle quattro parti del Bordo. Questa città, piena di industrie, è legata con una catena alla città galleggiante, Santafrasso, che è un'altra delle quattro parti del Bordo ed è anch'essa zona pericolosa, in quanto ospita i giardini di pietra. Le altre due parti del Bordo sono la Selva del Crepuscolo e la Palude, tutte zone molto poco ospitali.

Fruscello è un ragazzo che è vissuto in mezzo ai troll legnaioli credendo che sua madre fosse Spelda Strappalegno e suo padre Tuntum Strappalegno. I suoi veri genitori in realtà non sono loro, come Fruscello scopre all'età di 13 anni. Da quel giorno avrà molte avventure lottando contro i lappagoblin, la loro madre, un cragnosecco, e vari altri personaggi. Finalmente incontrerà l suo vero padre, un pirata volante dei più stimati, Quintinius Verginix, detto anche Lupo delle Nubi.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Fruscello: Ha vissuto pensando di essere un troll ma, non essendosi mai visto allo specchio non si era mai accorto di essere diverso.Personaggio tra il coraggioso e il codardo, amabile od odiabile. Il Brucello lo deve proteggere. Il suo nome deriva da un'idea del guru Pelocrespo.
  • Pelocrespo: Il guru dei troll legnaioli crede che non ci siano nessi tra l'essere e l'avere, ma ce ne siano un bel po' tra il giovane ed il vecchio. Infatti, il giovane e il vecchio sono creature uguali. Le cose che non può fare il bambino non può fare l'anziano. Questo vale per tutti tranne che per lui stesso. Da piccolo faceva cose strabilianti, e per i bambini che non riescono a darsi un nome glielo dà Pelocrespo. E questo è il caso di Fruscello.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Mamma lappagoblin: Capo dei lappagoblin.
  • Mag e Mammetta: Due troglochesse violentissime.
  • Gnacgnac: Divoratori di goffoloni.
  • Ciucciamarcio: Pipistrello marrone gigante con proboscide.
  • Volverme: grosso verme volante, di colore verde.
  • Tessimici e lattolarve: Creature che creano il miele rosa per la gozzimamma.
  • Sanguiquercia: Quercia assassina che fa trasformare Mag in una troglorchessa con il suo sangue.
  • Cragnosecco: Si trasforma in Spelda per attirare Fruscello.
  • Garbugliolo: Mercante di schiavi che cattura i servitori con dei lupi dal collare bianco.
  • Mordicuore: Creatura cornuta che inganna tutto e tutti. Il personaggio compare anche in Cronache dell'Ombra degli stessi autori.

Amici e alleati[modifica | modifica wikitesto]

  • Goffolone: Grosso animale peloso ma buono, sbranato dagli gnacgnac.
  • Brucello: grosso uccello parlante che si è preso la responsabilità di proteggere Fruscello dal momento che ha assistito alla sua schiusa.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Stewart Paul, Riddell Chris, Cronache di Boscofondo, collana Contemporanea, Mondadori, ISBN 88-04-47018-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]