Cronaca di Bychowiec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cronaca di Bychowiec
Titolo originaleBychovco kronika
Autoreanonimo
Periodo1519-1542
Generestorico
Lingua originalelituano

Cronaca di Bychowiec è un libro anonimo del XVI secolo con cronache del Granducato di Lituania. Nonostante sia considerata una fonte molto poco affidabile dell'epoca,[1] allo stesso tempo è ritenuta la redazione più estensiva delle Cronache Lituane.

Venne scritta probabilmente fra il 1519 ed il 1542,[1] sebbene alcune parti continuarono ad essere aggiunte fino al 1574.[2] Gli autori della cronaca sono sconosciuti. Il testo sottolinea i risultati ottenuti dalle famiglie Goštautai ed Olshanski, in particolare da Jonas Goštautas.[3] Gli studiosi suppongono quindi che la sua stesura sia stata sponsorizzata dai membri di queste famiglie; i personaggi ritenuti come i più probabili mecenati sono il Gran Cancelliere Albertas Goštautas, il vescovo Paweł Holszański e il duca Olelkovich.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (PL) Jarosław Nikodem, Przyczyny zamordowania Zygmunta Kiejstutowicza, in Беларускі Гістарычны Зборнік - Białoruskie Zeszyty Historyczne, vol. 17, 2002, ISSN 1232-7468 (WC · ACNP) (archiviato dall'url originale il 13 gennaio 2006).
  2. ^ S. C. Rowell, Lithuania Ascending A Pagan Empire Within East-Central Europe, 1295-1345, Cambridge, Cambridge University Press, 1994, p. 43, ISBN 0-521-45011-X.
  3. ^ a b (LT) Mečislovas Jučas, Lietuvos metraščiai ir kronikos (PDF), Vilnius, Aidai, 2002, pp. 86–126, ISBN 9955-445-40-8.