Cromatografia gas-solido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La cromatografia gas-solido, comunemente indicata con la sigla GSC, dall'inglese gas-solid chromatography, è un tipo di gascromatografia in cui la fase mobile è gassosa e la fase stazionaria è solida.

La distinziona tra cromatografia gas-solido e cromatografia gas-liquido non è netta in quanto le fasi stazionarie liquide sono usate per modificare un supporto solido e il supporto solido può avere un ruolo nella separazione cromatografica.

La separazione avviene per adsorbimento: la fase stazionaria è un solido sulla cui superficie si trovano dei siti attivi in grado di stabilire una serie di legami secondari (interazione dipolo-dipolo, legame a ponte idrogeno, forze di van der Waals, interazione dipolo-dipolo indotto, ecc.) con le diverse molecole della miscela da risolvere.

La definizione che dà la IUPAC di cromatografia gas-solido è la seguente:[1]

(EN)

«Gas-solid chromatography, GSC. Comprises all'gas chromatographic methods in which the stationary phase is an active solid (e.g. charcoal, molecular sieves). Separation is achieved by adsoprtion of the components of a sample. In gas chromatography the distinction between gas-liquid and gas-solid may be obscure because liquids are used to modify solid stationary phases, and because the solid supports for liquid stationary phases affect the chromatographic process. For classification by the phases used, the term relating to the predominant effect shoul be chosen.»

(IT)

«Cromatografia gas-solido, GSC. Comprende tutti quei metodi cromatografici nei quali la fase stazionaria è un solido attivo (es. carbone, setacci molecolari). La separazione è effettuata per adsorbimento dei componenti del campione. In gascromatografia la distinzione tra gas-liquido e gas-solido può non essere chiara perché i liquidi sono usati per modificare le fasi stazionarie solide, e i supporti solidi per fasi stazionarie liquide influenzano il processo cromatografico. Per la classificazione delle fasi usate, dovrebbe essere scelto il termine correlato all'effetto predominante.[2]»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "gas-solid chromatography"
  2. ^ Traduzione non ufficiale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia